Hawaii, terremoto di magnitudo 6.9: è la scossa più forte dal 1975

4' di lettura

Il sisma durante l'eruzione del vulcano Kilauea. Nella Big Island è stato proclamato lo stato di emergenza. Migliaia di persone evacuate, 14mila senza elettricità

Massima allerta alle Hawaii per l'eruzione del vulcano Kilauea che ha provocato un terremoto di magnitudo 6,9, il più forte dal 1975 nell'arcipelago del Pacifico: sull'Isola grande è stato proclamato lo stato d'emergenza, con la lava che ha invaso le strade di alcuni centri abitati (VIDEO) e migliaia di persone evacuate per il rischio degli incendi e delle esalazioni di anidride solforosa.
Il sisma si è verificato a circa 15 chilometri a sudovest della zona residenziale di Leilani sulla Grande Isola, con sei grandi fratture che si sono aperte sul terreno da cui fuoriuscivano i vapori della lava. Distrutti ettari di boschi.
Piccole onde di tsunami si sono generate attorno all'Isola grande ma non c'è stata un'allerta tsunami, malgrado le 120 scosse registrate nel giro di 24 ore. In seguito al sisma, che ha provocato l’eruzione vulcanica, in 14.000 mila sono rimasti senza elettricità, come ha riferito la compagnia elettrica Hawaii Electric Light.

L'evacuazione

Secondo la portavoce dell'Osservatorio vulcanologico delle Hawaii, Janet Babb, i numerosi terremoti registrati finora sull'isola - incluso quello di magnitudo 6.9 - riflettono il movimento del vulcano che si adatta allo spostamento del magma. E gli esperti stanno valutando adesso se i sismi avranno un impatto sull'eruzione dello stesso vulcano.
Intanto le autorità hanno ordinato l'evacuazione di oltre 1.700 persone dall'area più vicina alla lava, mettendo in guardia i residenti contro il pericolo del gas solforico per gli anziani e le persone con problemi respiratori. Finora due abitazioni sono state inghiottite dalla lava.
Le autorità hanno inoltre evacuato tutti i visitatori dal Parco nazionale che si trova sull'isola a causa delle frane provocate dal terremoto lungo i sentieri. Allo stesso tempo sono stati chiusi i campus della Università delle Hawaii a Hilo dell'Hawaii Community College.

Il risveglio del vulcano Kilauea 

L’evacuazione era stata ordinata ieri dalle autorità in seguito all'eruzione del vulcano Kilauea (VIDEO), che si è risvegliato dopo alcuni giorni di terremoti che hanno scosso il distretto di Puna.
Nei giorni scorsi diverse scosse sismiche avevano lasciato intuire che qualcosa stesse accadendo nel Kilauea, e nel pomeriggio di giovedì la lava aveva cominciato a venir fuori perfino da fessure nel terreno nell'area residenziale di Mohala Street, in particolare nella zona Leilani. Inoltre una nube di cenere si era levata dalla bocca del vulcano poco prima dell'eruzione, e diretta verso il mare. La zona di Leilani è parte della Grande faglia dell'isola, in cui l'Osservatorio vulcanologico delle Hawaii aveva già individuato "movimenti del magma", ma tutte le aree di questa Zona sono ad "alto rischio".
 

La lava a due passi dalle abitazioni

Leggi tutto
Prossimo articolo