Tribunale Ue: Lionel Messi può registrare il suo marchio

Lionel Messi, Credit: Getty Images
2' di lettura

Il capitano della nazionale argentina potrà usare 'MESSI' per firmare articoli e abbigliamento sportivo. Secondo il Tribunale Ue infatti la notorietà del calciatore neutralizza somiglianze visive e fonetiche fra il suo brand e quello MASSI di una società spagnola

Lionel Messi, giocatore del Barcellona con ben 5 palloni d'oro alle spalle, può ora registrare il proprio marchio di abbigliamento sportivo "MESSI". Lo ha stabilito oggi la Corte dell'Unione Europea, annullando il divieto dell'Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale (Euipo) di due anni fa, secondo il quale il marchio del giocatore sarebbe stato troppo simile a quello di "MASSI", società spagnola.

La richiesta di Messi

Tutto risale al 2011, quando l'asso del Barcellona ha chiesto all'Euipo di poter registrare il proprio marchio di abbigliamento sportivo. Jaime Masferrer Coma, imprenditore spagnolo, si era però opposto per la troppa somiglianza visiva e fonetica ai marchi MASSI già registrati da una società spagnola, operanti sempre nel campo dell'abbigliamento sportivo. Nel 2014 l'Euipo aveva accolto l'opposizione di Masferrer e rigettato la registrazione del marchio MESSI.

"Massi" contro "Messi"

Il giocatore non si è però arreso e ha deciso di rivolgersi alla Corte dell'Unione Europea, che nella sentenza di oggi gli ha dato il permesso di registrare il proprio marchio. "La notorietà del calciatore neutralizza somiglianze visive e fonetiche fra il suo marchio e quello MASSI di una società spagnola", ha spiegato il Tribunale, annullando la precedente decisione dell'Euipo. 

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"