India, governo: pena di morte per chi stupra bambine sotto i 12 anni

Foto d'archivio Getty
2' di lettura

La misura, destinata ai condannati per violenza sessuale nei confronti delle bimbe, deve passare il vaglio del presidente della Repubblica e l'esame del Congresso. Nel Paese sono state numerose le proteste per chiedere giustizia dopo gli ultimi casi

Il governo indiano vuole imporre la pena capitale ai condannati per stupro di bambine sotto i 12 anni di età: la misura, che passerà ora all'esame del presidente della Repubblica Ram Nath Kovind, dovrà anche essere approvata dal Congresso entro sei mesi prima di diventare legge. La decisione del governo arriva dopo la protesta popolare per lo stupro e l'uccisione di una bimba di otto anni nello Stato di Jammu-Kashmir e il presunto stupro di una bambina da parte di un parlamentare del Partito al potere nell'Uttar Pradesh.

In India 100 stupri al giorno

Secondo le ultime stime, in India avvengono 100 stupri al giorno e la questione si intreccia con l'odio interreligioso tra induisti e musulmani. Nel Paese sono numerose le proteste per chiedere giustizia per le piccole vittime e per chiedere a gran voce una presa di posizione chiara al primo ministro Modi.

India, 100 stupri al giorno nel silenzio di Modi

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"