Il governo della Nigeria rimpatrierà tremila migranti dalla Libia

Il governo nigeriano ha dichiarato che continuerà a sostenere la lotta contro i trafficanti (archivio Getty Images)
3' di lettura

Accordo tra l'agenzia federale e una compagnia aerea nigeriana. Nel 2017 i "rientri volontari" sono stati più di 6.500

Il governo federale della Nigeria ha firmato un accordo con una compagnia aerea del Paese per rimpatriare 3.184 dei 5.037 migranti rimasti bloccati in Libia. Nel 2017 i "rientri volontari" verso il Paese africano – come li definiscono le autorità – sono stati oltre 6.500.

L'accordo per i rimpatri

La compagnia in questione è la Max Air, società di voli charter che ha il suo hub nell'aeroporto internazionale di Kano, nel nord della Nigeria, a 425 km dalla capitale Abuja. Il contratto – ha fatto sapere il portavoce della compagnia Alhaji Ibrahim Dahiru, citato dalle agenzie di stampa – è stato firmato tra un rappresentante della compagnia di volo, Malam Shehu Wada, e un funzionario della Nema, la National Emergency Management Agency nigeriana. Come scrive la stampa locale, la Max Air era già stata coinvolta di recente dal governo del Niger per il rimpatrio di oltre cinquemila cittadini nigerini bloccati in Libia. Si tratta in entrambi i casi di migranti provenienti dai Paesi dell'Africa centrale e diretti in Europa, che però, per vari motivi, non riescono ad uscire dal territorio libico.

Oltre tremila persone in sei voli

I 3.184 migranti nigeriani saranno rimpatriati nei prossimi giorni con sei voli a bordo dei Boeing 747-400 della compagnia. Secondo la Nan, agenzia di stampa della Nigeria, sarebbe inoltre già stato stipulato un nuovo accordo tra il governo federale e un'altra società aerea del Paese – la Med-View – per il rientro delle altre persone che si trovano nella stessa condizione sul territorio libico.

Nel 2017 oltre 6mila rientri in Nigeria

Nei giorni scorsi, la stessa Nema aveva fatto sapere che sono stati in totale 6.672 i cittadini nigeriani che dal 6 gennaio al 28 dicembre 2017 hanno fatto volontariamente rientro nel Paese dalla Libia. A fornire la cifra era stato nell'occasione il direttore dell'Agenzia Alhaji Mustapha Maihajja, in concomitanza con l'arrivo degli ultimi 257 rimpatriati. Maihajja aveva anche lodato il lavoro fatto dalla Oim, l'Organizzazione internazionale per le migrazioni, assicurando che il governo nigeriano farà quanto in suo potere per arrivare all'identificazione dei trafficanti che hanno spinto tanti propri cittadini a compiere pericolosi viaggi  con la promessa di arrivare in Europa.  

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"