Londra, neve e gelo bloccano gli aeroporti: cancellati 100 voli

A Stansted circa 300 persone hanno trascorso la notte nello scalo dopo la cancellazione dei voli (archivio Getty Images)
2' di lettura

Disagi per centinaia di passeggeri costretti a dormire all'interno degli scali per i ritardi e gli annullamenti delle partenze. Proteste sui social contro Ryanair e Easyjet, mentre si attendono peggioramenti climatici con temperature in picchiata fino a -15 gradi

Oltre 100 voli cancellati e numerosi disagi ai passeggeri in partenza. È quanto sta accadendo nei due aeroporti londinesi di Stansted e Luton, ancora una volta bloccati dall'arrivo di neve e ghiaccio nella capitale inglese.

I disagi per i passeggeri

Secondo quanto riportato da numerosi media nazionali, all'aeroporto di Stansted, circa 300 persone sono state costrette a dormire all'interno dello scalo in attesa di prendere il loro volo, ritardato a causa del maltempo. Non migliore la situazione all'aeroporto Luton, dove la dirigenza aeroportuale ha deciso di cancellare circa 50 voli in partenza. In particolare sono stati colpiti i servizi dei due vettori low cost Ryanair ed Easyjet. Come già accaduto in passato, contro le due compagnie i passeggeri hanno protestato sui social media. Secondo alcuni dei racconti pubblicati, le due compagnie non avrebbero fornito adeguata assistenza ai tanti che cercavano informazioni. Uno fra gli hashtag più usati su Twitter è stato #shameonyou, "vergognatevi", rivolto alle compagnie aeree. Secondo il Met Office (il servizio meteorologico nazionale del Regno Unito) le temperature rigide continueranno anche nelle prossime ore causando nuovi problemi ai trasporti dall'Inghilterra alla Scozia fino all'Irlanda del Nord.

Le temperature sotto lo zero

La morsa di gelo che ha colpito nelle ultime ore la Gran Bretagna non accenna a mitigarsi e potrebbe addirittura allargare i disagi sulle strade del Paese. Lo scorso mercoledì 27 dicembre, le temperature sono scese sotto zero e le forti nevicate hanno causato problemi in tutto il Paese. Oltre all'annullamento di centinaia di voli, sono state colpite anche diverse arterie stradali, trasformate in vere e proprie trappole mortali. In molte abitazioni, secondo i media nazionali, si sono registrati temporanei black-out. Durante la notte, i termometri sono scesi fino a -10 C in alcune zone di Galles e Scozia e per la notte tra il 28 e il 29 dicembre, i meteorologi prevedono che le condizioni diventino ancora più fredde con temperature stimate di -15 C in alcune regioni della Scozia.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"