Migranti, affonda barcone davanti a Libia. Oltre 30 morti

Mondo
naufragio_libia_soccorsi_tripoli_getty

L'imbarcazione è colata a picco davanti alla costa ovest del Paese. Duecento sarebbero stati salvati dalla guardia costiera, altri 400 dall'ong Sos Mediterranée

Almeno 30 migranti sono morti in un naufragio davanti alle coste della Libia: tra questi ci sono tre bambini e 18 donne. Il bilancio fornito dalla Marina libica sulla tragedia fa temere però una settantina di vittime: ci potrebbero infatti essere circa 40 dispersi. Circa duecento persone sarebbero state invece tratte in salvo. La guardia costiera libica ha inoltre fornito un terribile dettaglio sulla tragedia: i cadaveri di alcune delle vittime sarebbero stati divorati dagli squali.

Quattrocento migranti salvati da Sos Mediterranée

E nello stesso giorno la nave Acquarius dell'associazione Sos Mediterranee ha soccorso una sovraffollata imbarcazione di legno in acque internazionali al largo della Libia. Secondo quanto fa sapere la stessa ong su Twitter, sono stati recuperati 400 migranti e tutti sono sani e salvi a bordo dell'Acquarius.

Ennesimo naufragio di migranti

Il naufragio arriva a poca distanza da quello di inizio novembre, in cui si stima abbiano perso la vita circa cinquanta persone: quel giorno a soccorrere i migranti era stata una nave di una ong e un’imbarcazione della guardia costiera di Tripoli.

Tremila morti da inizio anno

Da inizio anno si stiamo siano circa 3mila le persone che hanno perso la vita nel tentativo di attraversare il mar Mediterraneo. In Italia sono sbarcati nel 2017 circa 115mila migranti, in calo rispetto all'anno scorso

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24