Rotterdam, annullato concerto per minaccia terroristica

Mondo

Il Maassillo, locale dove era attesa la band californiana Allah-Las, è stato evacuato prima dello show. Trovato vicino al luogo dell'evento un furgoncino con bombolette di gas. L'autista è stato arrestato, è spagnolo

Paura a Rotterdam dove all'ultimo minuto è stato annullato il concerto di un gruppo rock a causa di una minaccia terroristica. E il pensiero corre subito all'attentato a Manchester e prima ancora a quello del Bataclan. Nulla di tutto ciò è accaduto nella città portuale olandese. Ma, quando gli spettatori erano già tutti dentro al locale per assistere al live della band americana Allah-Las - criticata in passato dai musulmani per il nome - le autorità hanno annullato lo show per un'allerta terrorismo. Grazie ad una segnalazione della Spagna, ancora sotto shock per gli attentati di Barcellona e Cambrils di una settimana fa, la polizia olandese ha trovato vicino al luogo dell'evento un furgoncino con la targa spagnola che conteneva bombole di gas. L'autista è stato arrestato; è di nazionalità spagnola, afferma la polizia di Rotterdam.

Minaccia terroristica

Attorno alle 19, tutte le persone che si trovavano già all'interno del Maassilo, un ex silos che ne può contenere circa mille, sono state scortate fuori dagli agenti che indossavano giubbotti anti-proiettile. La band, invece, è stata fatta uscire da una porta sul retro. In pochi minuti tutta la zona è stata isolata.

Van con bombole a gas

Come ha reso noto il sindaco di Rotterdam, il laburista Ahmed Aboutaleb, è stata la polizia spagnola ad avvertire i colleghi olandesi alle 17,30 del possibile attentato.  Alla luce del ritrovamento del furgone con targa spagnola carico di bombole, si fa strada l'ipotesi che possa esserci un collegamento con il piano iniziale dell'attentato dell'Isis a Barcellona di giovedì scorso che voleva colpire la Sagrada Familia. Non si esclude al momento nemmeno l'ipotesi obiettivo di un possibile attacco terroristico al Maassillo fosse effettivamente il concerto del quartetto di Los Angeles.

La band americana Allah-Las

Un anno fa, in un'intervista al Guardian, la band aveva rivelato di aver ricevuto "critiche" da parte della comunità musulmana negli Stati Uniti e nel mondo per il loro nome. "Abbiamo scelto Allah perché volevamo una parola che avesse un che di sacro, ma non volevamo offendere nessuno", aveva spiegato il leader del gruppo Miles Michaud. "Quando riceviamo email di protesta rispondiamo e spieghiamo le nostre ragioni. Di solito ci capiscono e tutto si risolve", aveva detto ancora. In passato, gli organizzatori di un concerto degli Allah-Las in Turchia avevano deciso di annullare l'esibizione proprio per via del loro nome. Questa sera a Rotterdam la band di Los Angeles avrebbe dovuto dividere il palco con il gruppo turco-olandese Altin Gun. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24