Milano, sabato festa “Via Dolce Via” nei quartieri Dergano e Bovisa

Lombardia

L’evento organizzato da cittadini, artigiani, commercianti e associazioni si svolgerà dalle 15 alle 20 nelle vie Guerzoni, Davanzati e Ciaia. Oltre 60 le realtà che partecipano, con tante attività anche per i bambini

ascolta articolo

Dopo due anni, sabato 28 maggio, dalle 15 alle 20, torna la settima edizione di “Via Dolce Via” (associazione nata nel 2014 per favorire le relazioni tra abitanti e negozianti), la festa organizzata da cittadini, artigiani, commercianti e associazioni dei quartieri di Dergano e Bovisa. Nelle vie Guerzoni, Davanzati e Ciaia, libere dalle automobili, per tutto il pomeriggio c’è spazio per tante attività, per grandi e piccoli (concerti, spettacoli, yoga, judo, sfilate, tarocchi, grafologia, trattamenti osteopatici, letture, giochi, laboratori di ogni tipo, dalla fotografia alla pittura, dalla scrittura alla stampa di libri e molto altro).

Un momento della festa nei quartieri Dergano e Bovisa
Un momento della festa nei quartieri Dergano e Bovisa

La festa

Sono oltre 60 le realtà e le singole persone che si sono iscritte per partecipare con una postazione fissa, oppure itinerante, lungo le vie che si trovano nel cuore di Dergano, per raccontare e condividere attività, arti, idee, progetti, competenze, obiettivi. Sono presente molte altre realtà del quartiere, tra cui: la onlus Energia per i Diritti Umani, che realizza progetti in Africa, la Croce Viola Milano che cerca nuovi volontari, la Brigata Lia, nata durante l’emergenza pandemica, gli amatori Rugby Union Milano, i parrocchiani di San Nicola, la chiesa di piazza Dergano.

Il programma

Apre la festa alle 15 la parata dei percussionisti di Karamogo. Alle 15.30 c’è la parata dei trampolieri dello Spazio Tempo Ululì. E nell’arco pomeriggio musica popolare dal vivo con il coro BovisInCanta e con il duo MicAnto. Poi alle 18.30 alle percussioni con l’esibizione dei Mitoka Samba. I dj del collettivo “Vinile Virile” animano il dance floor davanti al caffè libreria Mamusca. “Vinile Virile” condivide lo spazio con lo studio mobile di Radio 2018, la nuova web radio del quartiere, che trasmette in diretta, intervista i diversi protagonisti della festa e presenta i conduttori delle trasmissioni del suo palinsesto radiofonico. Alle 19 si esibiscono i Cacao Mental: ritmi latinoamericani e contaminazioni da tutto il mondo per un mix esplosivo fra elettronica e tradizione. Alle 19 Archiclown per i più piccoli si esibisce in "una pazza ricetta", uno spettacolo di magia comica.

Gli eventi

Come tutti gli anni c’è la sfilata, firmata da Molce Atelier e Opella: una mini collezione di capi per donne, abbinati ai bijoux contemporanei realizzati con carte pregiate, sui toni del blu del cielo e del mare. Tessuti di provenienza bio e di recupero come lo Schiavino, il lino con cui si filtra il formaggio grana.
La compagnia teatrale Chorós Teatro organizza laboratori poetici, teatrali e pittorici e poi viene allestita una piccola messinscena improvvisata per le poesie appena scritte. Altre opportunità sul fronte della scrittura per bambini, ma non solo, sono offerte dalla presenza della Brigata di Scrittura e dalla Stamperia Mobile degli Illustri Scrittori e Tipografi, entrambe le realtà organizzano laboratori per ragazzi nel quartiere. E ancora poesia con la “pesca delle emozioni”. E poi nel quartiere Dergano le letture di libri illustrati per bambini (e anche per grandi) con la libraia di Mamusca. L'ANPI installa un banchetto sotto la lapide dei “Martiri di Dergano” per tener sempre viva la memoria della Resistenza e guardare al futuro tenendo sempre ben saldi i valori di libertà, giustizia, uguaglianza, accoglienza.

I quartieri Dergano e Bovisa in festa per "Via Dolce Via"
I quartieri Dergano e Bovisa in festa per "Via Dolce Via"

Le iniziative

Vertical stage Gg39” è una installazione condominiale: il palazzo di via Guerzoni 39 offre dai suoi balconi un pomeriggio di musica, consigli culinari e altro ancora. L’associazione Meraki partecipa con una piccola performance itinerante durante la quale raccoglie e regala - attraverso bigliettini magici – i desideri culturali dei cittadini che partecipano a “Via Dolce Via”. “So.De”, il social delivery del quartiere, è presente con un rider che gira in bici diffondendo musica, raccogliendo richieste di canzoni e dediche come Juke-box della festa. “Dipingere alberi” è un’iniziativa della pittrice Vera Pravda: la tela dipinta con la silhouette delle querce della piazzetta del quartiere, a disposizione di tutti, adulti e bambini, ci sono colori e pennelli. Anche l’Osservatorio Figurale trasferisce il suo atelier in strada con modella in posa e disegnatori in azione. La Maison Art Lab presenta i suoi corsi di propedeutica musicale e di strumento. La stilista Stephanie Schenk organizza, davanti al suo negozio, un piccolo workshop di riciclo di vecchie t-shirt. E poi tante altre iniziative in programma.

Le attività per i bambini

Tantissime le attività per i bambini. Innanzitutto l’angolo del baratto, il sogno di tutti i bambini, non solo al mare, ma anche a Milano è possibile: un telo per terra e sopra giochi, libri, oggetti da lasciare in esposizione per un po’ e poi, ogni ora, scatta il baratto. TEIM, il centro psicomotorio multidisciplinare, organizza sulla strada attività di psicomotricità e non solo. L’atelier di abbigliamento Moku, davanti al suo negozio, in via Guerzoni, organizza un laboratorio per bambini di eco-printing su tessuto con foglie e bacche. La scuola della Fondazione Mandelli Rodari presenta la mostra “Conoscere e amare è il segreto delle cose” frutto dei laboratori di acquerello e piccola falegnameria di ragazzi e bambini; intorno alle 17.30 si esibisce anche il coro dei ragazzi della scuola media. Un angolo di attività ludiche viene allestito dall’agenzia Tecnocasa di piazza Dergano.

I comitati

Presenti alla festa anche due organizzazioni del quartiere: il comitato “AttraversaMi” che chiede al Comune di Milano la realizzazione della pista ciclabile sul ponte della Ghisolfa, per permettere ai ciclisti, grandi e piccoli, di pedalare in sicurezza sul cavalcavia che congiunge i quartieri Bovisa e Cagnola; il Comitato “La Goccia”, impegnato da anni per cercare di preservare l’area verde del bosco spontaneo cresciuto nell’area dei gasometri della Bovisa.

Milano: I più letti