Covid Lombardia, cala la curva dei contagi: "plateau" più vicino

Lombardia

Nonostante i casi aumentino di settimana in settimana, col passare del tempo l’incremento dei contagi sta diminuendo e rallentando. Lo mostra un grafico in mano alla Direzione generale Welfare lombarda e visionato dal Corriere della Sera

ascolta articolo

Potrebbe essere più vicino il "plateau" in Lombardia, ovvero l'andatura costante che assume la curva dei contagi (COVID: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA) dopo l’impennata iniziale e prima di scendere. Secondo quanto mostra un grafico in mano alla Direzione generale Welfare lombarda e visionato dal Corriere della Sera, infatti, nonostante i casi aumentino di settimana in settimana, col passare del tempo l’incremento dei contagi sta diminuendo e rallentando. Quando si avvicinerà allo "zero" la Lombardia si troverà su un plateau, ossia in un periodo in cui le infezioni sono stabili, variando di poco verso l’alto o verso il basso. Arrivare al "plateau" significa non avere differenza tra la somma dei casi di una settimana e di quella precedente, ossia essere in un periodo di stabilità dei contagi. Quando invece questa differenza va sotto lo "zero" significa che i contagi diminuiscono da una settimana all’altra .

I dati

Il grafico illustra l’incremento dei nuovi positivi negli ultimi sette giorni sulla settimana precedente. Si tratta di un grafico a colonne che ogni giorno segna la differenza tra la somma dei casi settimanali e la somma dei casi della settimana precedente. In questo modo si rileva l’accelerazione o decelerazione nell’incremento dei contagi. Per ora la curva che disegna l’incremento nei nuovi positivi negli ultimi sette giorni sulla settimana precedente continua a mantenere inalterato il disegno di un picco in data 4 gennaio, con una successiva discesa nei giorni a seguire, anche molto veloce. Dal 28 novembre ad oggi il grafico mostra l’inizio della salita a partire da metà dicembre, in maniera costante fino al 4 gennaio. Giorno dopo il quale si assiste a una discesa continua, fino agli ultimi dati dove la differenza tra la somma dei casi negli ultimi sette giorni e la somma nella settimana precedente è molto più bassa rispetto ai giorni che lo precedono. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24