Covid Lombardia, 2.809 casi: in provincia di Milano 961 contagi

Lombardia
©Ansa

Questa la situazione nelle altre province: a Bergamo 117 contagi, a Brescia 348; a Como 135, a Cremona 93, a Lecco 83, a Lodi 53, a Mantova 124, a Monza e Brianza 299, a Pavia 134, a Sondrio 40 e a Varese, infine, 327

ascolta articolo

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

Sono 2.809 a fronte di 124.960 tamponi effettuati i nuovi positivi al coronavirus in Lombardia nelle ultime 24 ore. A Milano sono 961 i contagi, di cui 419 a Milano città. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA)

18:12 - Green pass, a Milano circolazione regolare mezzi pubblici

Anche a Milano dalle 18 è scattato lo sciopero del trasporto pubblico locale indetto dal sindacato Ugl contro l'introduzione dell'obbligo del Green pass per accedere ai luoghi di lavoro. In città, come ha reso noto Atm - l'azienda dei trasporti milanesi -, il servizio sta proseguendo regolare su tutta la rete, su tutte le linee metropolitane e di superficie. Tram, bus e filobus potrebbero però risentire delle condizioni del traffico.

17:57 – In Lombardia 2.809 casi: in provincia di Milano 961 contagi

Sono 2.809 a fronte di 124.960 tamponi effettuati i nuovi positivi al coronavirus in Lombardia nelle ultime 24 ore, con un tasso di positività del 2,2% (ieri 1,7%). In terapia intensiva sono ricoverati in 114 (+3) mentre quelli non in terapia intensiva sono 912 (+19). Sono 15 le vittime per un totale di 34.428 dall'inizio della pandemia. I nuovi casi per provincia: a Milano sono 961, di cui 419 a Milano città, a Bergamo 117, a Brescia 348; a Como 135, a Cremona 93, a Lecco 83, a Lodi 53, a Mantova 124, a Monza e Brianza 299, a Pavia 134, a Sondrio 40 e a Varese, infine, 327.

12:49 - A Pavia mascherine all'aperto nel centro storico 

Anche la giunta di Pavia (al pari di altri Comuni della Lombardia) ha reso obbligatorio l'uso delle mascherine all'aperto per contenere la diffusione del contagio da Covid-19. Il provvedimento, in vigore dal 5 dicembre al 15 gennaio 2022, riguarderà l'area del centro storico, il Ponte Coperto, i mercati e le fiere, le zone entro 200 metri da tutte le scuole (negli orari di ingresso e uscita degli studenti), tutte le fermate degli autobus. Non avranno l'obbligo di indossare la mascherina: i bambini di età inferiore ai 6 anni; le persone con patologie i disabilità incompatibili con l'uso della mascherina, nonchè quelle che devono comunicare con un disabile e che non possono utilizzare il dispositivo di protezione; chi sta svolgendo un'attività sportiva. L'inosservanza di questa regola può comportare una sanzione amministrativa da 400 a 1.000 euro.

12:30 - Vaccini, denunciati 18 operatori sanitari nel Bresciano 

I carabinieri del Nas di Brescia hanno denunciato 18 operatori sanitari che sono stati trovati al lavoro nonostante fossero sospesi per aver rifiutato di sottoporsi al vaccino. Dei coinvolti, 13 sono farmacisti, in alcuni casi tecnici e infermieri di studi e strutture private. Il Nas conferma che "nessuna struttura è stata sequestrata perchè in tutti i casi i servizi sono stati garantiti con altri colleghi vaccinati".

12:18 - Green pass, prefetto Milano: "Manifestanti si stanno riducendo" 

Per il prefetto di Milano, Renato Saccone, la città sta "progressivamente isolando" il movimento No Vax che sembra essere diventato "un corpo estraneo, autoreferenziale, più di testimonianza che un movimento con una piattaforma di rivendicazioni". Il prefetto, alle domande dei giornalisti, dopo aver illustrato il piano di controlli in vista delle nuove regole anti coronavirus, ha risposto che "per le manifestazioni e i cortei non preavvisati, in piazza Duomo valgono le misure che abbiamo preso finora, ossia l'azione calibrata e di contenimento che sta dando risultati". Cosi "come sta dando risultati importanti - la sua analisi - il progressivo isolamento che la città sta facendo sentire a questo movimento che si comporta come un corpo estraneo, autoreferenziale". Tanto è vero che "progressivamente i numeri si sono ridotti". "Oggi chiunque può fare manifestazioni e cortei - ha sottolineato Saccone -: si può farle rispettando le regole. Se gli organizzatori danno il preavviso possono farle, ma non in piazza Duomo con un'area mercatale in cui c'è grande afflusso". "Non è problema fare manifestazioni e cortei, fa parte della democrazia e di una città che è abituata ad avere manifestazioni" ma queste, ha ribadito, vanno svolte nelle regole. Il questore di Milano, Giuseppe Petronzi, ha spiegato che, a ora, l'unica richiesta pervenuta è per una manifestazione alle 16 di domani all'Arco della pace.

12:08 - Vaccini, in Lombardia ieri somministrate 81.295 dosi 

"Ieri 81.295 vaccinazioni di cui 69.523 terze dosi. Raggiungiamo in giornata 17 milioni di dosi somministrate. Un grande risultato frutto dell'organizzazione e dell'impegno di migliaia di operatori e volontari dei nostri centri vaccinali". Lo scrive, sul suo profilo Twitter, la vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti. In un altro Tweet, Letizia Moratti aggiunge che "cresce il numero di lombardi che dicono di sì alla prima dose, 5 mila al giorno, oltre a quelli che si presentano ai centri senza prenotazione, creando un po' di disagi. È importante che sempre più gente si protegga, se ci prenotiamo aiutiamo gli operatori nel loro lavoro".

11:43 - Green pass, prefetto Milano: "Pattuglie miste per controlli su mezzi pubblici" 

Il piano emerso dal Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza di Milano in vista delle nuove norme per contenere la diffusione del coronavirus , tra cui il Green pass rafforzato, prevede "un'estensione di controlli già in corso in un piano centrato sulla prevenzione". "Partiremo con un piano che prevede di verificare il rispetto del controllo da parte dei datori di lavoro - ha spiegato il prefetto Renato Saccone -. Sarà un piano di controllo coordinato che non distoglie forze dal territorio e che prevede il contributo di Polizia, Carabinieri, Polizia locale e Guardia di Finanza nell'ambito delle rispettive competenze". Per i mezzi pubblici sono previste "squadre affiancate" di incaricati di pubblico ufficio (personale delle aziende) e forze dell'ordine all'ingresso dei mezzi. Controlli - ha sottolineato Saccone - che non devono avere conseguenze sul servizio. Non è escluso vi siano controlli all'uscita e, in questo caso, se vi saranno irregolarità saranno erogate sanzioni. "Non è un rapporto controllato-controllore ma basato sulla fiducia la quale ha consentito che in questi mesi la Lombardia rimanesse in zona bianca", ha concluso il prefetto.

7:05 - In Lombardia 2.620 nuovi casi su 147.234 tamponi

Con 147.234 tamponi effettuati è di 2.620 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia, con un tasso di positività che scende all'1,7%. Cresce il numero di ricoverati in terapia intensiva (+3, in totale 111) e nei reparti (+6, in totale 893). Il numero complessivo dei pazienti ricoverati per Covid supera dunque la soglia dei mille, toccando quota 1.004. Sono 17 i decessi, che portano il totale a 34.413 morti da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 896 i positivi segnalati a Milano (di cui 374 a Milano città), 122 a Bergamo, 337 a Brescia, 172 a Como, 85 a Cremona, 75 a Lecco, 63 a Lodi, 124 a Mantova, 247 a Monza, 121 a Pavia, 52 a Sondrio e 225 a Varese.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24