Lavoro nero, controlli all'Ortomercato di Milano: multate tre aziende

Lombardia

Durante l'operazione, che ha riguardato anche alcune aree di ritrovo degli addetti al facchinaggio, sono stati scoperti quattro lavoratori in nero

Quattro lavoratori in nero, di cui uno senza permesso di soggiorno, tre aziende multate per questo e per il mancato rispetto delle norme sulla sicurezza e una a cui l'ispettorato del lavoro ha sospeso l'attività per la mancata tutela dei lavoratori: è questo il bilancio dei controlli effettuati oggi all'Ortomercato di Milano dalla Guardia di Finanza, dalla polizia locale e dalla task force multiagenzia "Alt caporalato" composta da funzionari dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro di Milano-Lodi e da mediatori culturali dell'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni.

I controlli

Le verifiche, che erano state decise durante il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto Renato Saccone, e sono state pianificate in una riunione di coordinamento nella sede del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Milano, hanno riguardato non solo l'area del mercato, ma anche alcune aree di ritrovo degli addetti al facchinaggio. Il lavoratore in nero senza permesso di soggiorno è stato denunciato per immigrazione clandestina.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24