Brugherio, rissa su campo di calcio giovanili: Daspo per quattro

Lombardia

La misura, che si estende dai campi da gioco della città di Brugherio agli stadi e impianti sportivi nazionali ed europei di ogni categoria, è stata presa dal Questore di Monza

Quattro persone sono state raggiunte da un Daspo preventivo, disposto dalla Questura di Monza, a seguito di una discussione iniziata sul campo di calcio di una società sportiva giovanile di Brugherio (Monza) e terminata con una rissa nel posteggio, lo scorso 16 maggio. Si tratta di un giocatore e di un tifoso minorenni, del padre del primo e di un altro genitore.

Il Daspo

La misura, che si estende dai campi da gioco della città di Brugherio agli stadi e impianti sportivi nazionali ed europei di ogni categoria, è stata presa dal Questore di Monza. A quanto emerso, quel pomeriggio, durante il derby molto sentito della categoria juniores, in campo è scattata una feroce discussione tra quattro giocatori, poi tutti espulsi, con anche insulti e minacce in direzione del pubblico. La diatriba si è poi trasformata in una vera e propria rissa tra tifosi a termine dell'incontro, alla quale ha preso parte anche il giocatore minorenne sottoposto a Daspo, unitamente al padre, un tifoso minorenne e uno maggiorenne.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24