Il cadavere rinvenuto nel Bresciano è di Laura Ziliani: la conferma dell’esame del Dna

Lombardia
©Ansa

Il corpo della donna era stato ritrovato tra la vegetazione a Temù, in Vallecamonica, domenica 8 agosto. Già in fase di autopsia il cadavere era stato riconosciuto per una ciste sotto il piede destro

Ora c'è anche la certezza dell'esame del Dna: è di Laura Ziliani il corpo ritrovato saponificato tra la vegetazione a Temù, in Vallecamonica, domenica 8 agosto (LA VICENDA).

Il test del Dna

L'esito della comparazione tra il Dna del cadavere è quello della figlia mezzana della donna scomparsa l'otto marzo scorso, è stato depositato in Procura dai medici di medicina legale degli Spedali civili di Brescia. Già in fase di autopsia il corpo era stato riconosciuto per una ciste sotto il piede destro.

Gli esami tossicologici

Serviranno ancora alcuni giorni prima che i medici della medicina legale degli Spedali civili di Brescia forniscano alla Procura gli esiti degli esami tossicologici effettuati sul cadavere dell'ex vigilessa bresciana scomparsa l'otto marzo. "L'esame tossicologico potrebbe chiarire molti aspetti" riferiscono fonti giudiziarie. Gli inquirenti escludono che il corpo sia stato portato in un secondo momento sul luogo dove poi è stato ritrovato. Le immagini registrate dai droni durante le ricerche lo escluderebbero.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24