Mantova, picchia e sequestra donna: liberata dai carabinieri

Lombardia
©Ansa

La donna ha poi raccontato di essere stata vittima della gelosia dell'uomo che l'aveva portato a pretendere di visionare il suo cellulare per controllarne i messaggi

Un uomo di 46 anni in preda a una crisi di gelosia ha sequestrato in casa una donna e l'ha picchiata, minacciandola poi con un coltello. Solo l'intervento dei carabinieri e dei vigili del fuoco ha consentito di liberare la donna e di arrestare l'uomo.

La vicenda

È accaduto ieri mattina a Mantova quando un vicino di casa ha sentito le urla disperate di una donna provenire dall'appartamento vicino. Subito è scattato l'intervento dei carabinieri che, individuato l'alloggio, hanno invitato l'uomo che era all'interno ad aprire la porta. Di fronte al suo rifiuto sono intervenuti i vigili del fuoco che sono entrati forzando la porta. All'interno, chiusa in camera da letto, i militari hanno trovato una donna, connazionale dell'uomo, con molte contusioni sul corpo. L'aguzzino, in stato di alterazione psico-fisica, è stato arrestato con le accuse di sequestro di persona, rapina, violenza privata e lesioni personali.

Il racconto della vittima

La donna ha poi raccontato di essere stata vittima della gelosia dell'uomo che l'aveva portato a pretendere di visionare il suo cellulare per controllarne i messaggi. Al suo rifiuto è scoppiata una furibonda lite. La donna, sotto la minaccia di un coltello, è stata rinchiusa in camera da letto dopo essere stata picchiata, e privata di tutti gli effetti personali. A quel punto , in preda al panico, ha cominciato a urlare, richiamando l'attenzione dei vicini.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24