Milano, raptus di follia con coltello e fuga per la città: arrestato

Lombardia
©Getty

In questa rocambolesca fuga, il giovane ha anche minacciato una bambina davanti a una scuola

A Milano un giovane migrante somalo che si trovava in fila a una mensa per i poveri ha avuto un raptus di follia e ha cominciato a minacciare i presenti con un coltello, una posata di metallo. L'uomo, all'arrivo della polizia - chiamata dalle altre persone in coda - ha dato vita a una rocambolesca fuga. Prima è riuscito a salire su un autobus della vicina linea 91, ma è stato intercettato all'altezza di via Ripamonti da una pattuglia che ha bloccato il mezzo. A quel punto è fuggito a piedi, correndo inseguito dagli agenti, lungo la corsia riservata agli autobus della circonvallazione esterna, fino ad arrivare in corso Lodi.

Le accuse

Poco più avanti, in via Tertulliano, ha incrociato una bambina di sette anni in bicicletta davanti a una scuola, che si trovava con il padre, e forse perché ha ostacolato la sua corsa, l'ha strattonata tirandole i capelli: il genitore è intervenuto allontanando l'uomo ma cadendo a sua volta per terra, senza riportare lesioni particolari. Lo straniero ha ripreso la sua corsa ma poco dopo, ancora nella via, è stato raggiunto e bloccato dalla polizia. Per questo secondo episodio, l'uomo deve rispondere anche di tentato sequestro di persona, oltre a resistenza a pubblico ufficiale pluriaggravata. Inoltre, è indagato a piede libero per minacce gravi. Il pm di turno Bianca Maria Eugenia Baj Macario inoltrerà domani all'ufficio gip la richiesta di convalida dell'arresto e di misura cautelare.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.