Covid Lombardia, oggi 3.271 casi. Curcio: "In regione somministrato 85% delle dosi"

Lombardia
©Fotogramma

Così il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio durante l'audizione alla Camera: "La Regione sta modificando l'infrastruttura di prenotazione e domani andremo alla presentazione del nuovo sistema. I numeri della Lombardia sono ragguardevoli, è la regione che ha vaccinato di più"

Il nuovo live con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

"I numeri della Lombardia sono ragguardevoli, è la Regione che ha vaccinato di più, 85% delle dosi ricevute, la sua performance condiziona molto la campagna nazionale. Vogliono arrivare a 120 mila al giorno su 500 mila totali. Se qualcosa non andasse bene influirebbe negativamente sull'obiettivo nazionale". A dirlo è il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, in un'audizione alla Camera.

Nelle ultime ore in Lombardia si registrano 3.271 nuovi contagi a fronte di 44.289 tamponi processati, il rapporto tra test eseguiti e casi positivi è del 7,3%. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 862 mentre quelle negli altri reparti sono 7.109. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:59 - Da Malpensa in coda per vacanze alle Canarie

Sono tanti i milanesi in partenza in queste ore per le vacanze all'estero, visto che in Italia non è possibile spostarsi. Questa mattina il check in per le Canarie, a Malpensa, ha fatto registrare il tutto esaurito. E nei primi giorni di aprile saranno quasi 2.500 i vacanzieri che hanno prenotato un posto sui voli per destinazioni spagnole. Altri turisti si sono prenotati per imbarcarsi a Linate e Orio al Serio. "Avremmo preferito rimanere in Italia ma ci è stato impedito. Non mi devo sentire in colpa di lasciare il Paese in questo difficile momento, dovrebbe sentirsi in colpa chi ci governa, che non sa fare altro che chiudere", ha detto questa mattina un ragazzo all'aeroporto di Malpensa. Sui social non si risparmiano le polemiche contro chi ha prenotato vacanze all'estero nei paesi definiti "tourism free" come Spagna, Cipro, Grecia, Croazia, Malta e Francia.

18:08 - Scuole Bergamo, meno casi ma cresce tasso positività

Diminuiscono in maniera consistente, complice la chiusura, i nuovi positivi in ambito scolastico in provincia di Bergamo: nell'ultima settimana i nuovi casi sono stati 146, mentre in quella prima erano 210, con una diminuzione del 30,5%. Decrescita notevole per le classi in quarantena, passate da 84 a solo 28 (-66,7%). Nell'ultima settimana sono stati eseguiti tra studenti, docenti e personale non docente 1.586 tamponi, quasi duemila in meno rispetto alla settimana prima (3.523). Il tasso di positività sale però da 5,9% a 9,2%.

17:50 - In Lombardia 3.271 casi su 44.289 tamponi

Con 44.289 tamponi effettuati è di 3.271 il numero dei nuovi casi di Coronavirus registrato in Lombardia con un rapporto tra test effettuati e casi positivi del 7,3%. I pazienti in terapia intensiva sono 862, quelli negli altri reparti 7.109. I decessi sono stati 85. In provincia di Milano nelle ultime ore sono stati registrati 897 contagi, di cui 394 nel capoluogo, nella provincia di Varese sono stati 651, in quella di Bergamo 130, Brescia 431, Como 368, Cremona 135, Lecco 83, Lodi 61, Mantova 134, Monza e Brianza 204, Pavia 95 e in quella di Sondrio 24.

17:23 - Vaccini: ieri ultimato l’invio di 115mila sms

"Ribadiamo che ieri sera abbiamo ultimato l'invio di 115mila sms per fissare gli appuntamenti agli over 80 che ancora non hanno ancora ricevuto il vaccino" fanno sapere dalla dg Welfare di Regione Lombardia dopo la denuncia di disguidi da parte di ultraottantenni e dell'opposizione in Consiglio regionale. "Evidentemente le persone che ancora non hanno ricevuto la comunicazione - aggiungono -, fanno parte di quei 50mila che al momento dell'adesione alla campagna vaccinale non avevano dato come recapito il numero di un cellulare, ma un telefono fisso, ma che saranno contattati entro domani, oppure dei 25mila che erano stati indirizzati verso centri lontani più di 30 chilometri e che saranno contattati entro domani dalle Ats per stabilire un appuntamento più vicino”.

16:50 – Moratti: “La Lombardia non ha lasciato indietro nessuno”

"Regione Lombardia non ha lasciato indietro nessuno ed anzi ha privilegiato con estrema attenzione gli anziani prodigandosi per vaccinarli con sollecitudine ed efficacia". Così, la vicepresidente ed assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, replica alle dichiarazioni del sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, secondo il quale gli anziani lombardi sarebbero stati dimenticati e lasciati indietro rispetto ad altre categorie. "Ad oggi Regione Lombardia - rimarca Moratti - ha somministrato la prima dose di vaccino a più del 60% degli oltre 600mila ultraottantenni che hanno aderito alla campagna vaccinale a loro dedicata e da tempo ha messo in completa sicurezza le residenze per anziani vaccinando più di 62mila soggetti, il 100% con la prima dose e ben l'80% con la seconda. Senza contare tutte le strutture ospedaliere che, come le Rsa e i loro ospiti, sono state messe in totale sicurezza vaccinando medici, infermieri, operatori soci sanitari ed altro personale anche giovane. E con il personale della scuola abbiamo superato il 65%". Dopo una prima ondata in cui la Lombardia ha pagato un prezzo durissimo con quasi la metà dei decessi nazionali, la seconda ondata ha visto dimezzare i decessi causati dal Covid, per una percentuale pari al 25% dell'Italia, mentre nella terza, quella recente delle varianti, la reazione è stata ancor più efficace registrando un ulteriore calo fino all'11% del totale dei decessi italiani. "Si tratta sempre di numeri severi e drammatici - sottolinea Moratti - per i quali continuiamo a prodigarci al fine di vaccinare nel più breve tempo possibile il maggior numero di cittadini lombardi. Ma il netto calo dei decessi è il risultato di una azione di successo mirata a mettere in sicurezza soprattutto gli anziani, pesantemente colpiti dal virus. Entro l'11 aprile gli over 80 avranno tutti avuto almeno la prima inoculazione. Paesi del Nord Europa, per esempio come Olanda, Belgio e Svezia, paragonabili per numero di abitanti alla Lombardia, presentano un numero di dosi somministrate su 100mila abitanti analoghi o addirittura inferiori a noi".

15:11 - Curcio: “Lombardia vaccina più di tutti, cruciale per l’Italia”

"La Lombardia dal mio osservatorio ha un tema collegato all'informatizzazione della struttura alla base delle vaccinazioni. La Regione sta modificando l'infrastruttura di prenotazione e domani andremo alla presentazione" del nuovo sistema". Così il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio. "I numeri della Lombardia sono ragguardevoli, è la Regione che ha vaccinato di più, 85% delle dosi ricevute, la sua performance condiziona molto la campagna nazionale. Vogliono arrivare a 120 mila al giorno su 500 mila totali. Se qualcosa non andasse bene influirebbe negativamente sull'obiettivo nazionale", ha aggiunto, dicendosi “confidente". In Lombardia più che in altre regioni "il sistema informatico è importante per il gran numero di persone da prenotare, siamo confidenti che il (nuovo) sistema di prenotazione vada spero a eliminare le problematiche di organizzazione".

14:21 - Regione: altri 100 milioni ai Comuni per la ripresa post Covid

Il Consiglio Regionale della Lombardia, con 42 vori favorevoli, 8 contrari (M5s) e 15 astenuti, ha approvato la legge "Interventi a sostegno del tessuto economico lombardo", che tra l'altro destina 100 milioni di euro a beneficio dei Comuni per favorire la ripresa economica post Covid sui territori. Il provvedimento approvato oggi in Aula contiene e introduce anche altre novità di carattere finanziario, come l'autorizzazione ad acquisire da Intesa San Paolo e dalla sua controllata Ubi le azioni possedute in Società Autostrada Pedemontana Lombarda per un valore di 62 milioni e 329mila euro. Nella legge è contenuta inoltre una disposizione secondo la quale viene consentito ad Aler Milano di non restituire il finanziamento regionale pari a 3 milioni di euro ricevuto nel 2020, bensì di poterlo utilizzare per la conservazione e la manutenzione del proprio patrimonio. Infine, il provvedimento concede anche una ulteriore garanzia in funzione dell'assegnazione dei Giochi Olimpici invernali del 2026 di 10 milioni di euro dal 2021 al 2026. 

13:47 - Vaccini: Lombardia, centinaia gli over 80 senza appuntamento

"Stanno arrivando centinaia e centinaia di segnalazioni con nome e cognome e codice fiscale" di ultraottantenni che non hanno ricevuto l'sms con l'appuntamento per fare il vaccino anticovid in Lombardia: lo ha spiegato Elisabetta Strada, consigliere regionale dei Lombardi Civici Europeisti dopo che ieri una nota della vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti annunciava la chiamata di tutti gli over 80 lombardi in attesa del vaccino e che entro l'11 aprile tutti avrebbero ricevuto la prima dose. I consiglieri di opposizione in Consiglio Regionale, hanno protestato esponendo dei cartelli con la scritta "volontari", mettendosi polemicamente a disposizione della macchina vaccinale regionale per effettuare le chiamate per prendere gli appuntamenti agli anziani 'dimenticati'. "Ieri - ha spiegato Strada, - ho chiesto attraverso la mia rete di segnalarmi chi non fosse ancora stato chiamato. Stanno arrivando centinaia e centinaia di segnalazioni con nome e cognome e codice fiscale. Mi farò loro portavoce per sollecitare la convocazione e in giornata manderò un elenco lunghissimo all'Assessore al Welfare Moratti, all'ATS e alla DG Welfare. E per dare una mano alla Giunta, che non riesce a fare le telefonate, stamane, nell'aula del Consiglio regionale, noi Consiglieri di opposizione ci siamo offerti come 'volontari' per fare il call-center e telefonare agli anziani".

13:27 - 'Ndrangheta: 'mani su fondi Covid', condanne fino a 8 anni

E' stato condannato a 8 anni di carcere Francesco Maida, presunto affiliato al clan della 'ndrangheta capeggiato dallo storico boss Lino Greco di San Mauro Marchesato, nel Crotonese. Maida venne arrestato lo scorso luglio in un'inchiesta milanese da cui era emerso che la mafia calabrese era riuscita pure a mettere le mani sugli aiuti economici stanziati in seguito alla pandemia da Covid: 60 mila euro a fondo perduto incassati illecitamente e altri 250 mila, che rientravano nei prestiti agevolati previsti dal fondo per piccole medie imprese, richiesti ma bloccati. La sentenza, a seguito dell'inchiesta del pm Bruna Albertini, condotta dal Nucleo di polizia economico finanziaria della Gdf, è stata emessa con rito abbreviato dal gup Domenico Santoro, che ha anche condannato a 5 anni e 2 mesi Giuseppe Arcuri e a 7 anni e 10 mesi Luciano Ivaldo Mercuri, entrambi ritenuti "sodali" di Maida. Al centro delle indagini l'accusa di associazione per delinquere finalizzata alla frode fiscale, aggravata dall'aver agevolato il clan mafioso e dalla disponibilità di armi, oltre ad autoriciclaggio, intestazione fittizia di beni e bancarotta. Un altro imputato è stato condannato a 4 anni e mezzo, mentre un cinese, anche lui a processo, è stato assolto. Tre società riconducibili a Maida, stando alle indagini, avrebbero ottenuto illegalmente circa 60 mila euro a fondo perduto sfruttando l'emergenza Covid: 45 mila euro sono andati a Clessidra White, 2000 ad Almagest e circa 11mila a Impianti srl.

12:24 - Vaccini: Gori, meglio campagna su base provinciale

Il sindaco di Bergamo Giorgio Gori è convinto che "sarebbe molto più efficace l'organizzazione della campagna vaccinale su base provinciale". "Crediamo che un maggiore coinvolgimento dei territori e delle amministrazioni comunali - ha aggiunto a 24 Mattino su Radio 24 - renderebbe più efficace il processi di vaccinazioni".

7:00 - In Lombardia 1.793 nuovi casi su 21.137 tamponi

Con 21.137 tamponi effettuati sono 1.793 i nuovi casi positivi registrati in Lombardia, una percentuale dell'8,4%. In leggera diminuzione i ricoverati: sono 870 in terapia intensiva, ma negli altri reparti scendono sotto quota settemila. Sono infatti 6.994, dunque 75 in meno. Sono 88 i decessi, che portano il totale da inizio pandemia a 30.550. Per quanto riguarda le province, a Milano sono segnalati 608 nuovi contagi, di cui 245 in città, a Brescia 346, a Monza 226, a Bergamo 170, a Varese 83, a Cremona 72, a Mantova 57, a Lecco 48, a Pavia 41, a Como e Sondrio 40 e a Lodi 12.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.