Covid Milano, in provincia 1.471 nuovi casi, 543 in città

Lombardia
©Getty

In Lombardia, su 64.999 tamponi effettuati, sono 5.518 i nuovi positivi con il tasso di positività stabile all'8,4. Negli hub cittadini, sono riprese le vaccinazioni con AstraZeneca

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Milano

 

Sono 1.471 i nuovi casi di coronavirus registrati oggi nella Città Metropolitana di Milano, di cui 543 nel capoluogo. In Lombardia, a fronte di 64.999 tamponi effettuati, sono 5.518 i nuovi positivi, con il tasso di positività stabile all'8,4%. Negli hub cittadini sono riprese le vaccinazioni dopo il via libera ad AstraZeneca.

Intanto, nell'ambito dell'inchiesta sul Pio Albergo Trivulzio, è emerso che tra gennaio e aprile 2020 nella struttura un paziente su tre morì per Covid. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:23 - A Milano città 543 nuovi casi

Con 64.999 tamponi effettuati, sono 5.518 i nuovi positivi in Lombardia con il tasso di positività stabile all'8,4% (ieri 8.6%). Aumentano i ricoverati in terapia intensiva (+2, 788) e negli altri reparti (+52, 6.796). I decessi sono 80 per un totale complessivo 29.631 morti in regione dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, è sempre la Città metropolitana di Milano la più colpita con 1.471 nuovi casi, di cui 543 a Milano città, seguita da Brescia (909), Monza e Brianza (610), Varese (451), Como (406), Bergamo (342), Pavia (323), Mantova (267), Lecco (240), Cremona (204), Sondrio (92) e Lodi (72).

18:07 - Pat, tra gennaio e aprile 2020 1 paziente su 3 morì per Covid

Tra gennaio e aprile 2020 il 33% delle morti registrate al Pio Albergo Trivulzio di Milano, che sono state oltre 300, sarebbe attribuibile con alta probabilità al Covid e nello stesso periodo si è registrato un tasso di mortalità del 40% più alto rispetto a periodi 'normali' e sempre riconducibile al Coronavirus. Sono alcuni dati contenuti nella maxi consulenza depositata oggi da un pool di esperti nell'inchiesta milanese sulla gestione della storica 'Baggina' milanese nella prima ondata. Consulenza da cui emergerebbero anche carenze su dpi, tracciamento, isolamento, informazioni al personale e sicurezza sul lavoro.

17:42 - A Milano si riparte con AstraZeneca al drive-through

Sono ripartite oggi alle 15 le vaccinazioni con AstraZeneca al drive-through della Difesa di Parco Trenno a Milano, il più grande d'Italia e il primo ad essere convertito in presidio vaccinale, che aveva iniziato le somministrazioni ad inizio settimana, prima dello stop da parte dell'Aifa, l'Agenzia italiana del farmaco. Nel frattempo, il drive-through ha continuato l'attività di screening con i tamponi e con le somministrazioni di vaccini Pzifer, attività svolta in contemporanea anche all'ospedale militare di Baggio. I medici militari e il personale di Asst Santi Paolo e Carlo della Regione Lombardia sono impegnati nelle vaccinazioni nelle 2 linee riconvertite e nell'attività di screening con i tamponi nelle altre 6 linee e all'ospedale di Baggio. Le prenotazioni sono gestite dalla Regione Lombardia.

15:53 - AstraZeneca: lunga fila a Milano per ripresa vaccinazioni

Dopo il via libera di Ema, sono ripartite anche nella sede del Museo della scienza di Milano le vaccinazioni con AstraZeneca di insegnanti e personale scolastico da parte dell'Ospedale San Giuseppe - Gruppo MultiMedica. Prima delle 15, orario in cui sono riprese le inoculazioni, una lunga di fila di persone era già schierata fuori dalla sede predisposta per ricevere il vaccino. Si tratta di persone che avevano già l'appuntamento per questo pomeriggio ma, tra di loro, molti sperano invece di recuperare l'appuntamento che gli era stato fissato al mattino. Per quanto riguarda le eventuali disdette di persone che non se la sentono di farsi vaccinare con AstraZeneca, "nei giorni precedenti il ritiro del vaccino avevamo una disdetta fisiologica del 6-8% in meno di gente che si presentava. Oggi vediamo, ma a giudicare dalla gente che abbiamo visto fuori, le persone preferiscono vaccinarsi", ha spiegato Elisabetta Calabretto, responsabile servizio farmacia ospedaliera Multimedica.

12:38 - AstraZeneca: riprende somministrazione a Policlinico Milano

Grazie all'approvazione del vaccino appena rinnovata dall'Agenzia Europea del Farmaco (EMA) e confermata dall'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), ripartono le somministrazioni del vaccino AstraZeneca al Policlinico di Milano a un ritmo di 2 mila iniezioni al giorno. A queste - si legge nella nota del Policlinico - si aggiungeranno circa 500 dosi al giorno per recuperare in poco tempo le oltre 7 mila somministrazioni mancate a causa dello stop in via precauzionale. Il Padiglione del Policlinico in Fiera è operativo già da oggi, ed entro stasera è prevista la vaccinazione delle prime 800 persone. 

12:17 - AstraZeneca: riprende vaccinazione insegnanti a Milano

Dopo il parere favorevole espresso da EMA, riprende oggi alle 15 la somministrazione del vaccino AstraZeneca agli insegnanti e al personale scolastico da parte dell'Ospedale San Giuseppe - Gruppo MultiMedica presso lo Spazio Olona del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia, che ne dà notizia. Le due strutture hanno ricevuto l'autorizzazione da Regione Lombardia per l'esecuzione gratuita delle vaccinazioni anti-Covid. È possibile - viene spiegato nella nota - somministrare 500 vaccinazioni al giorno, con la disponibilità ad aumentare il numero secondo le indicazioni della ATS Città Metropolitana. L'erogazione del vaccino nello Spazio Olona si terrà dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 12 e dalle 13 alle 17.20. Per accedere alla campagna vaccinale , gli insegnanti e il personale scolastico dovranno registrare la propria adesione sul portale  oppure in farmacia o dal proprio medico di famiglia. In un secondo momento, il Servizio Sanitario Regionale contatterà direttamente i cittadini per comunicare giorno, ora e sede presso cui recarsi. 

7:09 - In provincia di Milano 1.450 casi: 620 in città

Con 63.197 tamponi effettuati, sono 5.641 i nuovi positivi in Lombardia con il tasso di positività in crescita all'8,9%. Aumentano i ricoverati sia in terapia intensiva (+5, 786) sia negli altri reparti (+103, 6.744). I decessi sono 92 per un totale complessivo di 29.551 morti in regione dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, la Città metropolitana di Milano è quella più colpita con 1.450 casi, di cui 620 a Milano città, seguita da Brescia (982), Monza e Brianza (548), Varese (541), Mantova (381), Como (351), Bergamo (341), Pavia (304), Cremona (246), Lecco (154), Sondrio (148) e Lodi (87).

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.