Covid Milano, sanzioni per feste e assembramenti. Oggi 1.231 casi

Lombardia
©Fotogramma

In tutta la Lombardia, invece, i nuovi casi positivi al coronavirus sono stati 4.334 su 45.013 tamponi processati

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Milano

 

Nella provincia di Milano nelle ultime ore si sono registrati 1.231 contagi mentre in tutta la Lombardia i nuovi casi sono stati 4.334 su 45.013 tamponi processati. Intanto proseguono i controlli delle forze dell'ordine sulle violazioni delle norme anti-Covid, diversi gli interventi effettuati e le sanzioni effettuate a Milano e provincia. (TUTTI GLI ALTRI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

16:45 - In Lombardia 4.334 nuovi casi, a Milano 1.231

In Lombardia sono ormai più di 700 i ricoverati per Covid in terapia intensiva, esattamente 714, ovvero 20 più di ieri. Resta quasi invariato invece il numero di pazienti negli altri reparti, 6077, nove cioè più di ieri. Sono invece stati 71 i decessi, che portano il totale da inizio pandemia a 29.220. Per quanto riguarda i contagi, con 45.013 tamponi, sono stati registrati 4.334 nuovi positivi, una percentuale quindi del 9,6%, Milano con 1.231 casi si conferma la provincia con più nuovi positivi seguita da Brescia (1.048) e Monza 517. Sono invece stati 286 i casi a Mantova, 276 a Bergamo, 227 a Pavia, 216 a Como, 191 a Cremona, 91 a Lecco, 87 a Varese, 73 a Lodi e 14 a Sondrio.

16:08 - Milano sceglie il picnic e anticipa Pasquetta

È una Milano singolare - fra quartieri in apparenza semideserti e aree green ben più affollate - quella di oggi quando alla mezzanotte si passerà da arancione rafforzato alla zona rossa con i conseguenti più rigidi divieti anti-covid. I milanesi sembrano aver scelto i picnic nei parchi cittadini. Ed effettivamente dal periferico Parco Lambro al centrale Parco Sempione, per fare solo alcuni esempi, in tanti hanno scelto di mangiare per terra su una tovaglia e molte sono state le biciclette nel verde per assaporare gli ultimi scampoli di libertà, che non si potranno sfruttare nei giorni di Pasqua e Pasquetta. Allo stesso tempo nelle strade si sono notati tanti posteggi liberi a indicare che molti hanno scelto una gita fuori città, in teoria possibile solo se diretti alle seconde case. Sono infatti vietati gli spostamenti senza motivazioni serie fuori dai Comuni. Ma anche in questo, più di qualcuno ha scelto di anticipare Pasquetta. Nessun assembramento particolare in alcune delle strade principali dello shopping - fra tutte corso Buenos Aires, la più importante arteria commerciale d'Europa per fatturato. E non si è verificato l'assalto ai supermercati presi di mira nei giorni scorsi. Al contrario un po' tutti i parchi e parchetti si sono riempiti ma ma molti gruppi hanno mantenuto le distanze - anche ampie - gli uni dagli altri.

14:07 - Feste in case affittate a Milano, sanzioni a raffica

Tre casi di feste private in appartamenti affittati sulle piattaforme digitali, in meno di 24 ore, a Milano, riportano attenzione sul fenomeno degli assembramenti in ambienti privati, che secondo le forze dell'ordine è in crescita. Il primo caso si è verificato in via Fioravanti dove la Polizia di Stato, intorno all'una della scorsa notte, ha identificato e sanzionato 26 persone, prevalentemente sudamericani, in un appartamento dove era in corso una festa, a seguito di una chiamata per schiamazzi. Due di essi, entrambi ecuadoriani, di 21 e 25 anni, sono stati denunciati per aver fornito false generalità. Quando gli agenti hanno suonato alla porta molti dei presenti, visibilmente ubriachi, si sono nascosti negli armadi e sotto i letti. Il secondo si è registrato in via Bracciano, in zona Isola, dove gli agenti hanno prima notato un giovane su un'auto che all'1 di notte attendeva la ragazza per riportarla a casa dopo una festa. Così, piano, piano, oltre alla ragazza sono scese altre 32 persone, tutte identificate e sanzionate. I carabinieri sono intervenuti in un'abitazione affittata da un 22enne che aveva organizzato una festa in via Andrea Costa, in zona Stazione Centrale. Sul posto, i militari hanno identificato e sanzionato27 persone di età compresa tra i 23 ed i 28 anni, prevalentemente studenti universitari.

13:05 - Feste e assembramenti, sanzioni a Milano e provincia

Proseguono i controlli delle forze dell'ordine in merito alle violazioni delle norme anti-Covid. Ieri pomeriggio, in via Andrea Costa a Milano, i carabinieri sono intervenuti, a seguito di segnalazioni inoltrate al 112 da alcuni cittadini, in un'abitazione affittata da un 22enne italiano che aveva organizzato una festa. Sul posto, gli operanti hanno identificato complessivamente 27 persone, tutte di età compresa tra i 23 ed i 28 anni, prevalentemente studenti universitari, che stavano festeggiando il compleanno del 22enne e la laurea di alcuni dei presenti. Tutti sono stati sanzionati e allontanati. La scorsa notte, invece, una pattuglia è intervenuta in via Cesare Correnti dove erano stati segnalati degli schiamazzi provenienti dall'interno di un appartamento. In casa c'erano nove studenti universitari, che abitavano lì. Durante le procedure di identificazione un 21enne che si era nascosto sotto un letto, ubriaco, si è scagliato contro i militari, colpendoli con calci e pugni, tanto da rendere necessaria la sua immobilizzazione forzata e l'arresto per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. A Paderno Dugnano (Milano), sempre i Carabinieri sono intervenuti presso un bar sito all'interno del centro commerciale, di proprietà di un 38enne italiano. Gli avventori in quel momento presenti, una decina, si sono subito dati alla fuga. Il proprietario è stato sanzionato per la violazione della normativa in merito all'emergenza sanitaria e con la chiusura dell'esercizio commerciale per 5 giorni. A Rozzano (Milano), invece, i militari hanno trovato numerosi giovani con scooter e ciclomotori che avevano creato un assembramento in largo Impastato. Nella circostanza sono stati identificati e sanzionati 17 ragazzi, tutti maggiorenni, che si erano riuniti per partecipare alla registrazione di un video musicale amatoriale rap. Un altro bar con dentro 16 avventori è stato chiuso per 5 giorni a Sesto San Giovanni (Milano), mentre a Conterico, nei pressi di Paullo (Milano), la stessa sorte è toccata a una trattoria.

8:06 - In provincia di Milano sono 1.426 i casi

Continuano a crescere i ricoveri per Covid in Lombardia dove con 59.378 tamponi eseguito si sono registrati 5.809 nuovi casi positivi. I pazienti in terapia intensiva sono 694 e negli altri reparti sono 6.068. Sono 66 i decessi, che portano il totale da inizio pandemia a 29.159. Per quanto riguarda le province, prima per nuovi contagi è Milano con 1.426 casi, seguita da Brescia con 869, Monza con 750, Bergamo con 438. E poi ancora Pavia con 421, Como con 379, Varese con 349, Cremona con 332, Mantova con 326, Lecco con 246, Sondrio con 90 e Lodi con 84.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.