Ponte Chiasso, alla dogana dichiara 300 euro ma ne aveva 215mila: scatta il sequestro

Lombardia
©Fotogramma

Nel rispetto della normativa valutaria, che stabilisce l'obbligatorietà della dichiarazione in dogana per i trasferimenti di denaro contante, pari o superiori a 10.000 euro, i finanzieri hanno provveduto a trattenere il 50% della somma eccedente, per un totale di 102.705 euro

A seguito di un controllo della guardia di finanza di Como e delle Dogane su un'autovettura diretta in Svizzera, a Ponte Chiasso (Como), è stata impedita l'esportazione di 215.410 euro da parte di un cittadino italiano che aveva dichiarato di avere soltanto 300 euro. Il resto della valuta, in diversi tagli, lo aveva nascosto nel bagaglio personale all'interno di buste di plastica, assieme a due orologi Rolex. Nel rispetto della normativa valutaria, che stabilisce l'obbligatorietà della dichiarazione in dogana per i trasferimenti di denaro contante, pari o superiori a 10.000 euro, si è provveduto a sequestrare il 50% della somma eccedente per un totale di 102.705 euro e a trattenere i due orologi sotto controllo doganale per gli accertamenti necessari.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.