Primario arrestato per morte di due pazienti covid in ospedale Montichiari: Sono innocente

Lombardia
©Ansa

Il medico, sospeso dal suo incarico, si è sottoposto all'interrogatorio di garanzia davanti al gip e alla presenza del pm

"Sono innocente. Risponderò alle domande del giudice". Così ha detto entrando in tribunale a Brescia Carlo Mosca, primario facente funzione del pronto soccorso dell'ospedale di Montichiari (Brescia) arrestato con l'accusa di omicidio volontario per aver intenzionalmente somministrato farmaci a effetto anestetico e bloccante neuromuscolare provocando la morte di due persone, di 61 e 80 anni, affette da Covid. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI

Il medico: "Sono assolutamente sereno"

Assistito dagli avvocati Elena Frigo e Michele Bontempi, il medico, sospeso dal suo incarico, si è sottoposto all'interrogatorio di garanzia davanti al gip, Angela Corvi, che ha firmato l'ordinanza di custodia cautelare, e alla presenza del pubblico ministero, Federica Ceschi. "Sono assolutamente sereno", ha dichiarato il medico dopo il colloquio che è durato oltre due ore. "Abbiamo risposto e chiarito punto su punto le contestazioni della procura", hanno detto i legali che hanno chiesto la revoca della misura cautelare. Il gip si è riservato.

 

 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.