Covid Milano, 434 casi. Aiuti alimentari diretti a 12mila persone

Lombardia
©Ansa

L'iniziativa prevede l'acquisto e la distribuzione di un rifornimento straordinario di derrate alimentari a 42 enti del terzo settore attivi a Milano nell'ambito degli aiuti alimentari

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Milano

 

A Milano nasce un'iniziativa che permetterà entro la fine di gennaio di distribuire cibo a oltre 12 mila persone (4500 famiglie) che si trovano in difficoltà a causa della pandemia da Covid. 

Nella provincia di Milano sono stati segnalati 434 nuovi casi di Covid, di cui 142 nel capoluogo, 289 Brescia, 181 Varese, 135 Como, 75 Bergamo, 74 Monza, 65 Mantova, 46 Cremona, 43 Lecco, 29 Pavia, 20 Lodi e 6 Sondrio. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:27 - Presidio a Milano, senza istruzione non c'è futuro

Sono più di un centinaio le persone che si sono riunite anche nel pomeriggio di fronte alla sede della Regione Lombardia per la seconda protesta organizzata oggi a Milano. "Senza la scuola non c'è futuro", l'allarme lanciato da studenti, genitori, insegnanti e personale Ata che hanno chiesto la fine della didattica a distanza e un rientro in presenza e in sicurezza negli istituti scolastici. "Dalla crisi e dalla pandemia si può uscire, ma solo in condizione di uguaglianza e con una scuola pubblica aperta", ha detto una delle organizzatrici del comitato Priorità alla Scuola tra gli applausi. "Chiediamo con forza alla Regione che non ci vengano negati i nostri diritti: istruzione e salute. Tornare in sicurezza è possibile - ha aggiunto un ragazzo con il megafono - e non ci fermeremo finché non saremo ascoltati". La piazza davanti a Palazzo Lombardia si è animata con decine di striscioni, musica dal vivo, cori e balli e il presidio è stata l'occasione anche per protestare contro la gestione della pandemia da parte della giunta regionale, compresa la neo assessore al Welfare Letizia Moratti. Sono state esposte anche tre sagome cartonate vestite con tute bianche e mascherine con cartelli che chiedono dove siano finiti i medici e i tamponi rapidi. Ma la scuola è rimasta il tema principale del presidio: "La Dad non funziona e non perché noi docenti non abbiamo voglia di lavorare - afferma un insegnante -. Dobbiamo batterci affinché la scuola pubblica torni a essere il motore di questo Paese. Vogliamo ricominciare in presenza, non domani certo, ma serve un piano serio e chiaro per un ritorno in sicurezza".

17:49 - In provincia di Milano registrati 434 nuovi casi

In Lombardia oggi si registrano 1.431 nuovi contagi a fronte di 13.356 tamponi processati, il rapporto tra test eseguiti e positivi è del 10,7%. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 462 mentre quelli negli altri reparti sono 3.522. Sono 62 i decessi, per un totale di 25.849 dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Per quanto riguarda le province, in quella di Milano sono stati segnalati 434 casi, di cui 142 nel capoluogo, 289 Brescia, 181 Varese, 135 Como, 75 Bergamo, 74 Monza, 65 Mantova, 46 Cremona, 43 Lecco, 29 Pavia, 20 Lodi e 6 Sondrio.

12:13 - Milano, nuovi aiuti alimentari per oltre 12mila persone

A Milano nasce un'iniziativa che permetterà entro la fine di gennaio di distribuire cibo a oltre 12 mila persone (4500 famiglie) che si trovano in difficoltà a causa della pandemia da Covid. Il Comune ha infatti approvato la concessione di patrocinio al progetto "Building Hope: Emergency support for hospitals and vulnerable families in Italy affected by COVID-19", promosso dalla Fondazione Avsi, organizzato in collaborazione con la Croce Rossa Italiana - Comitato di Milano e finanziato dall'Agenzia degli Stati Uniti per lo Sviluppo Internazionale con un contributo di 225 mila euro. L'iniziativa prevede l'acquisto e la distribuzione di un rifornimento straordinario di derrate alimentari a 42 enti del terzo settore attivi a Milano nell'ambito degli aiuti alimentari. Grazie alla partecipazione di Croce Rossa Italiana è stato possibile acquistare con questo finanziamento ulteriori 68 tonnellate di cibo, che verranno distribuite agli enti entro la fine di gennaio 2021. "Un altro tassello si aggiunge all'azione del Comune di Milano in favore delle persone che maggiormente stanno subendo le conseguenze economiche derivanti dal prolungarsi della pandemia", ha dichiarato la vicesindaco con delega alla Food Policy, Anna Scavuzzo. 

11:57 - Scoperto a Milano nuovo paziente 1, positivo a novembre 2019

Trovato il nuovo paziente 1 di Covid-19 italiano: si tratterebbe di donna milanese di 25 anni, cui era stata fatta una biopsia della pelle per una dermatosi atipica, il 10 novembre 2019, prima quindi del bambino milanese, in cui era stata documentata la presenza del virus, ma con un test fatto a dicembre 2019. La scoperta è stata pubblicata sul British Journal of dermatology dai ricercatori guidati da Raffaele Gianotti, dell'Università Statale di Milano, in collaborazione con lo Ieo e il Centro diagnostico italiano.

10:55 - Party con droga a Milano, un arresto e 12 sanzioni anti Covid

Sarebbe stato già fuorilegge aver organizzato un festino in zona rossa e in piena notte di coprifuoco, ma una dozzina di giovani, a Milano, ha pensato bene di inserire nella serata anche lo sballo da droghe, facendo organizzare il tutto a uno spacciatore, che è stato arrestato, mentre i partecipanti sanzionati per la violazione delle norme anti covid. L'episodio è accaduto l'altra notte in un loft di una palazzina in via Oslavia, dove un 23enne con precedenti per spaccio, J.E., di origine marocchina, ha affittato uno studio di registrazione e ha rifornito i presenti di cocaina, marijuana, ketamina, hashish ed Md. La polizia, arrivata a causa di più telefonate che alle 4 del mattino protestavano per il baccano (probabilmente i partecipanti speravano nell'insonorizzazione della stanza di registrazione) ha sequestrato 11 involucri di droga e oltre mille euro in contanti. Così per il 23enne è scattato l'arresto mentre per i ragazzi e le ragazze, tutti tra i 21 e i 32 anni, residenti a Milano e in provincia, sono state emesse sanzioni non essendo stato possibile segnalare in Prefettura gli assuntori, nessuno dei quali era stato inequivocabilmente colto sul fatto. 

7:04 - In provincia di Milano 594 casi, di cui 194 in città

Sono 3.267 i nuovi casi di positività al Coronavirus registrati in Lombardia su 25.011 tamponi effettuati, con un tasso di positività che sale al 13% (ieri 10,4%). Sono 459 le persone ricoverate in terapia intensiva, tre in più di ieri, e 3.598 quelle negli altri reparti, più 21. I decessi sono stati 59, per un totale complessivo di 25.787. Per quanto riguarda le province, a Milano si sono verificati 594 casi, di cui 194 in città. A Varese sono stati 541, a Como 423, a Monza e Brianza 214, a Mantova 190, a Pavia 206, a Brescia 522, a Bergamo 195, a Lodi 42, a Sondrio 78, a Lecco 116 e a Cremona 92.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.