Saldi a Milano, avvio a rilento: nessuna fila fuori dai negozi

Lombardia
©Ansa

I commercianti concordano sulla straordinarietà della situazione dovuta sia alla crisi economica derivante dalla pandemia, sia dal fatto che i saldi in via straordinaria non sono iniziati di sabato

Un inizio a rilento a Milano quello dei saldi, che oggi iniziano in Lombardia. Sono infatti poche le persone che si sono riversate nelle vie dello shopping meneghino. Corso Vittorio Emanuele II nella mattinata si presenta semideserto. Non occorre nessuna fila ordinata fuori dai negozi, nonostante le regole sul distanziamento sociale per il Covid-19.

Le cause

I commercianti concordano sulla straordinarietà della situazione dovuta sia alla crisi economica derivante dalla pandemia, sia dal fatto che i saldi in via straordinaria non sono iniziati di sabato; ma soprattutto, secondo alcuni esercenti, dovuta alla paura dei cittadini che preferiscono mantenersi a distanza da possibili assembramenti. Chi passeggia tra le vie milanesi lo fa più per approfittare del fatto che oggi e domani si sia in zona gialla che per dedicarsi agli acquisti. Una scusa per poter uscire di casa e ritrovare una parvenza di normalità, piuttosto che una corsa affannata alla ricerca dell'affare. La gente si concentra per lo più nei negozi di abbigliamento con una fascia prezzo medio-bassa, mentre le boutique di lusso accolgono solo i propri dipendenti, viene riferito.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.