Festa senza mascherine in resort nel Bresciano, polizia locale: "Saranno tutti multati"

Lombardia

I video dei presenti sono stati diffusi nonostante su ogni tavolo del ristorante la proprietà avesse lasciato un biglietto su cui c'era scritto, ''vista l'attuale situazione'',  di ''non divulgare foto e video sui social". Le forze dell'ordine, riferisce il direttore dellaa struttura, hanno disposto la chiusura dell'hotel a partire dal 3 gennaio

Persone che ballano senza mascherine, brindisi e musica ad alto volume con dj e vocalist: una festa da ultimo dell'anno si è svolta durante la notte di San Silvestro in un resort di lusso di Padenghe sul Garda, nel Bresciano. Il comandante della polizia locale della Valtenesi, Massimo Landi, ha affermato che "tutti i 126 ospiti del resort presenti ieri saranno multati per non aver rispettato le norme anticovid dell'ultimo Dpcm. A quanto ammonta la multa? 400 euro a testa. Stiamo valutando anche eventuali verbali per il titolare dell'attività".

I video sono finiti sui social

I video dei presenti sono finiti sui social nonostante su ogni tavolo del ristorante la proprietà avesse lasciato un biglietto su cui c'era scritto ''vista l'attuale situazione'',  di ''non divulgare foto e video sui social".

Il direttore: "Non è facile imporsi con chi paga tanto"

"Abbiamo organizzato un pranzo che si è protratto a lungo per i nostri ospiti fino a sera e qualcuno, a causa di qualche bicchiere di troppo, ha esagerato", afferma all'ANSA Ivan Favalli, direttore del resort. "Tornassi indietro non lo organizzerei più - aggiunge -, perché viste le polemiche non ne è valsa la pena anche se stiamo facendo i salti mortali per portare avanti l'attività. C'erano un centinaio di clienti, per lo più giovani, e abbiamo fatto questo pranzo lungo per evitare la cena in camera che non avremmo potuto gestire". Il direttore dichiara di capire "la rabbia delle persone che hanno visto i video e che hanno trascorso la giornata a casa in zona rossa. Abbiamo provato ad intervenire in situazioni particolari, ma non è nemmeno facile imporsi con clienti che pagano tanto". Lo stesso Favalli su Facebook ha riferito che l'hotel dal 3 gennaio sarà chiuso su disposizione delle forze dell'ordine "dando il tempo ai clienti di organizzarsi per il rientro presso i loro domicili. Inevitabilmente abbiamo cancellato le prenotazioni per i giorni successivi".

Il Codacons denuncia l'hotel

Il caso verrà sottoposto al vaglio della Procura della Repubblica di Brescia: il Codacons, grazie alle immagini pubblicate sui social da Selvaggia Lucarelli, presenterà oggi un esposto chiedendo di verificare i fatti. "Quanto visto sui social, se confermato, è assolutamente vergognoso - afferma il presidente Carlo Rienzi - Mentre milioni di italiani hanno dovuto rinunciare a festeggiare il Capodanno, i soliti furbetti sembrano essere riusciti ad aggirare la legge organizzando una mega festa senza alcun rispetto dei limiti e delle misure di sicurezza sul fronte del Covid. Alla Procura di Brescia chiediamo di aprire una inchiesta per il possibile reato di concorso in epidemia colposa, acquisendo le immagini pubblicate dalla Lucarelli e individuando i responsabili, compresi proprietari e gestori della struttura, nei confronti dei quali dovrà scattare l'inevitabile azione penale". 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.