Covid, in provincia di Milano 450 casi di cui 115 in città

Lombardia

In regione i casi accertati in 24 ore sono stati 1.673 su 23.878 tamponi eseguiti

Il link al nuovo liveblog con tutti gli aggiornamenti di oggi a Milano

Sono 450 i casi di coronavirus registrati nelle ultime ore nella Città metropolitana di Milano, di cui 115 nel capoluogo. In regione i nuovi contagi rilevati sono stati 1.673 su 23.878 tamponi eseguiti. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE - GRAFICHE)

17:00 - In Lombardia 1.673 nuovi casi, a Milano 450

Sono 1.673 i nuovi casi di positività al Coronavirus registrati in Lombardia su 23.878 tamponi effettuati, con un tasso di positività del 7%. Sono 481 le persone ricoverate in terapia intensiva, 17 in meno di ieri, e 3.617 quelle negli altri reparti, meno 17. I decessi sono stati 80, per un totale complessivo di 25.038. Per quanto riguarda le province, a Milano si sono verificati 450 casi, di cui 115 in città. A Varese sono stati 136, a Como 99, a Monza e Brianza 121, a Mantova 170, a Pavia 146, a Brescia 226, a Bergamo 70, a Lodi 62, a Sondrio 51, a Lecco 60 e a Cremona 82.

11:39 - Galli: "Giusta la trasparenza sul numero dei vaccinati"

"Mostrare quotidianamente il numero aggiornato delle persone che hanno ricevuto il vaccino è un elemento di trasparenza. Alcuni ritengono che così facendo, se si va a rilento con le vaccinazioni, si rischia di avere un effetto che scoraggi. Ma io credo che, nel bene o nel male, è giusto lo si sappia". Lo ha detto Massimo Galli, direttore del dipartimento Malattie Infettive dell'Ospedale Sacco di Milano, commentando durante la trasmissione Agorà su Rai 3, la scelta di aggiornare quotidianamente il numero dei vaccinati contro il Covid, che sono stati finora circa 8.300. Il piano vaccinale, afferma, "lo porteremo a termine, bisogna pensare positivo e contenere l'atteggiamento critico. Non si è mai fatta una campagna vaccinale che riguarda tutti i Paesi: è una situazione che non ha precedenti, avrà difficoltà ma è una questione di tempo ed è una battaglia che si può vincere. Se, come con tutte le cose viste finora, l'atteggiamento diventa subito critico e rivendicativo, non si fa bene alla causa". Quindi, tornando sul tema degli operatori sanitari restii a vaccinarsi, il professore Galli ribadisce: "il medico ha la responsabilità prima di tutto di non portare l'infezione in corsia, e poi ha anche la responsabilità morale di essere esempio per gli altri". Quindi "se non si vaccina, cambi mestiere". Infine, sul caso dell'alto numero di contagi in Veneto mette in guardia: "al di là dell'indubbia capacità del Veneto di fare più test resta il dato di fatto della situazione degli ospedali, che è il segnale che c'è stata una importante ripresa della malattia. Il punto è che non ne siamo fuori".

9:41 - Focolaio in materna, chiusa scuola nel Milanese

Un vasto focolaio con 18 insegnanti e 21 bambini positivi, e con 247 altri alunni in quarantena ha portato, nel Milanese, alla chiusura di una scuola materna tra le polemiche dei genitori. È accaduto nell'istituto Gianni Rodari di Sedriano (Milano) come riporta oggi una edizione locale del Giorno. Nella scuola tra i bambini in quarantena preventiva, alcuni sarebbero già risultati positivi, con il bilancio del focolaio che, come riportato, pare essere destinato ad aumentare. "Ciò che ha scatenato la rabbia delle decine di genitori coinvolti è stata però la poca chiarezza - scrive il quotidiano - nella gestione della vicenda da parte dell'amministrazione e della dirigenza della scuola materna. 'Noi contestiamo la mancanza di trasparenza - spiega Silvia, mamma di uno dei bambini in quarantena -. Le informazioni sono arrivate a scaglioni e in modo confuso: il 20 dicembre ci hanno detto che le classi coinvolte erano solo quattro su dieci, poi è girata la voce che i bambini e gli insegnanti contagiati fossero in realtà molti di più, lunedì la notizia della chiusura della scuola. Se, come sembra, si sapeva già da domenica o da addirittura prima cosa stesse succedendo, perché non ce lo hanno comunicato? Avremmo evitato di portare i bambini dai nonni prima dell'inizio della zona rossa, così invece abbiamo messo in pericolo la vita dei nostri anziani’".

8:24 - Vaccini Pfizer arrivati a Malpensa alle 4

È arrivato intorno alle 4 a Malpensa uno dei sei aerei che oggi portano in Italia la prima fornitura settimanale di 470mila dosi di vaccino Pfizer. Il carico è stato poi portato fuori con mezzi Dhl scortati da Guardia di Finanza e Polizia. Sono 94.770, ha spiegato ieri l'assessore al Welfare Giulio Gallera, le dosi oggi destinate alla Lombardia.

7:20 - A Milano città 206 nuovi casi 

A fronte di 11.607 tamponi effettuati, sono 843 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Lombardia. Di questi 256 sono stati rilevati nella Città metropolitana di Milano. Nel capoluogo i contagi sono stati 206.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24