Covid Milano, in provincia 256 nuovi casi: 206 in città

Lombardia
©Fotogramma

Il sindaco Giuseppe Sala e il prefetto Renato Saccone hanno presentato il patto 'Milano per la scuola' che prevede per il 7 gennaio l'ingresso a scuola del 50% degli studenti

Il link al nuovo liveblog con tutti gli aggiornamenti di oggi da Milano

 

Sono 256 i nuovi casi di coronavirus registrati oggi nella Città metrpolitana di Milano. Di questi, 206 nel capoluogo.

Intanto il sindaco Giuseppe Sala, e il prefetto di Milano, Renato Saccone hanno presentato il patto 'Milano per la scuola' che prevede il 7 gennaio l'ingresso a scuola del 50% degli studenti. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:30 - A Milano città 206 nuovi casi

Sono 843 i nuovi casi di coronavirus registrati in Lombardia nelle ultime 24 ore, a fronte di 11.607 tamponi effettuati. Scende sotto quota 500 il numero di pazienti ricoverati in terapia intensiva, che sono esattamente 498, dunque 14 meno di ieri e cala di 157 unità anche il numero di riceoveri negli altri reparti (3.634). E' di 49 invece il numero dei decessi che sale così a 24.958.

Per quanto riguarda le province, a Milano sono stati segnalati 256 casi di cui 206 in città, 105 a Brescia, 74 a Pavia, 68 a Varese, 59 a Monza, 50 a Como, 46 a Mantova, 42 a Sondrio, 38 a Cremona, 34 a Lecco, 29 a Lodi e 14 a Bergamo. 

17:33 - Capodanno: alla Scala il concerto è in streaming e per bimbi

La Scala di Milano ha organizzato un concerto per festeggiare il 2021. In questo anno particolare si tratta di un concerto altrettanto particolare, che andrà in streaming il primo gennaio alle 11 sul sito del teatro e sui suoi canali Youtube e Facebook e resterà visibile per una settimana. Si tratta del secondo dei tre concerti virtuali realizzati dalla Scala per i più piccoli con la mini serie 'Wolfgang Amadeus e le grandi fiabe musicali'. Il primo Pierino e il lupo - con la voce recitante di Bebo Storti e Giacomo Poretti - è andato in streaming il 25 dicembre e da allora è stato visto da 72 mila persone. Questo secondo appuntamento include nel programma Il carnevale degli animali di Saint Saens e Eine kleine Nachtmusik di Mozart, con Giole Dix come voce recitante. A dirigere l'orchestra della Scala in versione da camera la giovane direttrice coreana Eun Sun Kim, mentre per l'ultimo appuntamento il 6 gennaio con la favola di Babar musicata da Poulenc sarà Angela Finocchiaro la narratrice. Le fiabe, realizzate con la collaborazione delle voci recitanti, hanno un'introduzione di Nicola Savino, il coordinamento scenico di Lorenza Cantini e le luci di Marco Filibeck, mentre le scene sono state arricchite dalla fantasia grafica dello scenografo Angelo Lodi il 25 dicembre e lo saranno del disegnatore Riccardo Sgaramella il primo e il 6 gennaio. 

15:18 - Scuola: a Milano il 7 gennaio in classe il 50% degli alunni

A Milano il 7 gennaio, con la riapertura delle scuole, entro le 8 entreranno in classe il 40% degli studenti ed entro le 9.30 il restante 10%, per consentire poi progressivamente il rientro in classe del 75% degli studenti, suddiviso rispettivamente in 50% e 25%. E' una delle azioni del patto 'Milano per la scuola' che il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e il prefetto di Milano, Renato Saccone hanno presentato questa mattina a tutti gli attori della città interessati dalle modifiche degli orari che saranno messe in campo per permettere la ripartenza delle scuole e impedire il sovraffollamento dei mezzi pubblici. Il patto ha trovato una "piena adesione", come spiega una nota del Comune di Milano, di tutte le parti sociali, le istituzioni pubbliche, i gestori del trasporto, il commercio, le aziende, gli ordini professionali. Dal 7 gennaio quindi i negozi non alimentari (ad esclusione di edicole, tabacchi, farmacie e parafarmacie) apriranno alle 10,15, i servizi alla persona, così come quelli bancari, assicurativi e finanziari, potranno aprire dopo le 9,30. Per quanto riguarda le aziende, le attività produttive del settore manifatturiero saranno chiamate ad anticipare l'orario di inizio entro le ore 8; le altre, in particolare per quanto riguarda i settori amministrativi, direzionali e di consulenza, apriranno dopo le 9,30. I professionisti potranno ricevere i clienti dopo le 10, preferibilmente su appuntamento. Le università saranno invitate ad iniziare le lezioni in presenza dalle 10. Obiettivo del patto è poi quello di promuovere tra le aziende pubbliche e private "una sempre più attenta valutazione sull'uso ottimale dello smartworking".

14:06 - Pregliasco: "Al Trivulzio 8 sanitari su 10 si vaccineranno"

Le adesioni fra i sanitari del Pio Albergo Trivulzio alla campagna vaccinale anti-covid "supererebbero già l'80 per cento, dato che però potrà essere confermato solo a distanza di almeno 14 giorni dalla somministrazione della vaccinazione antinfluenzale da poco erogata al personale dell'azienda, il lasso temporale minimo richiesto fra un vaccino e l'altro". Lo afferma, tramite una nota, il virologo e supervisore scientifico della struttura per anziani Fabrizio Pregliasco. Dall'istituto milanese per la terza età si stima "anche sulla base dell'adesione alla campagna anti-influenzale avviata a metà dicembre, una adesione tra il personale superiore al 70%". Nella nota si legge che "inizia oggi la raccolta delle adesioni attraverso una scheda disponibile nell'intranet aziendale e una mail dedicata; e una grande campagna informativa-formativa, attraverso un webinar che si sta progettando con gli interventi della prof.ssa Claudia Balotta (infettivologa a capo del team che ha isolato il coronavirus Sars-COV-2 e nel 2003 quello della SARS), del prof. Fabrizio Pregliasco (virologo dell'Università Statale) e del Professore Marco D'Orso (docente di medicina del lavoro della Bicocca)". E ancora dal Pio Albergo Trivulzio comunicano che "i primi anziani che hanno potuto cogliere questa opportunità sono stati selezionati fra gli ultra ottantenni in buone condizioni di salute sempre risultati negativi ai test di screening che hanno potuto dare autonomamente il consenso. Il 17 gennaio saranno sempre loro a ricevere la seconda dose del vaccino che consentirà, dopo una settimana, di considerarli immuni al virus".

7:01 - In provincia di Milano 135 casi

In Lombardia su 5.486 tamponi effettuati sono 573 i nuovi contagi, con un tasso di positività che sale al 10,4%. I decessi sono 42, per un totale di 24.909 dall'inizio della pandemia. I guariti/dimessi sono 5.093. Aumentano i ricoveri in terapia intensiva, mentre calano negli altri reparti. Questi i dati relativi alle province: Milano 135 (di cui 47 a Milano città), Bergamo 14, Brescia 145, Como 34, Cremona 10, Lecco 13, Lodi 12, Mantova uno, Monza e Brianza 50, Pavia 42, Sondrio uno, Varese 101.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.