Milano, madre e figlia aggredite in Centrale: arrestato molestatore

Lombardia

Un'altra donna si è presentata negli uffici della Polfer denunciando di essere stata molestata in modo analogo

Si sono barricate nel bagno di un locale in stazione Centrale, a Milano, e, grazie anche allo spray urticante, hanno fatto arrestare per violenza sessuale il loro aggressore.

La vicenda

L'episodio, riportato da Il Corriere della Sera, è accaduto giovedì pomeriggio nella Galleria dei Mosaici della Stazione ai danni di una donna di 49 anni e della figlia di 20. Un uomo di origini gambiane le ha invitate a seguirlo nei bagni dei maschi e, al loro deciso rifiuto, ha aggredito la giovane, che si è divincolata e ha avuto la prontezza di estrarre dalla borsa lo spray urticante per poi chiudersi nel bagno con la madre. Quando l'aggressore si è allontanato per l'arrivo di altre persone, le due donne sono corse nell'atrio della stazione, dove sono state però raggiunte.

L'arrivo della polizia

Le loro urla hanno attirato l'attenzione di due agenti della polizia ferroviaria, che hanno fermato il gambiano, 28 anni, irregolare e con precedenti. Poco dopo un'altra donna si è presentata negli uffici della Polfer denunciando di essere stata molestata in modo analogo. Per questo motivo la polizia sta ora indagando per verificare se l'uomo sia responsabile anche di altri episodi analoghi. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24