Trenord, dal 2023 in Lombardia arrivano i primi treni a idrogeno

Lombardia

La prima flotta viaggerà sulla tratta Brescia - Iseo - Edolo. Il progetto prevede anche la realizzazione di centrali per la produzione di idrogeno. Fontana: "Il trasporto dovrà essere completamente decarbonizzato e dovrà essere completamente nuovo"

Entro il 2023 in Lombardia nascerà la prima Hydrogen Valley italiana, con una linea ferroviaria percorsa interamente da una flotta di treni a idrogeno. Si chiama “H2iseO" il progetto promosso da Fnm e Trenord, che prevede l'acquisto di nuovi treni alimentati a idrogeno, in sostituzione agli attuali convogli a motore diesel, sulla linea Brescia - Iseo - Edolo, gestita da Ferrovienord.

Viaggi a impatto ambientale zero

Il progetto, presentato ieri in conferenza stampa da Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia, Andrea Gibelli, presidente di Fnm, Marco Piuri, amministratore delegato di Trenord, e Michele Viale, direttore generale di Alstom Italia, prevede la realizzazione in Valcamonica di centrali di produzione di idrogeno, che sarà destinato inizialmente ai nuovi convogli a energia pulita. I viaggi sulla tratta saranno così a zero impatto ambientale. Il Consiglio di amministrazione di Fnm ha deliberato l'acquisto da Alstom di 6 elettrotreni alimentati a idrogeno, con l'opzione per la fornitura di altri 8. L'investimento è stato stimato in oltre 160 milioni. I primi convogli saranno consegnati entro il 2023 e saranno affidati, tramite locazione, a Trenord.

Fontana: “Trasporto dovrà essere decarbonizzato”

"Partendo da queste iniziative si deve incominciare a progettare la Lombardia post Covid, che guarda al futuro partendo da principi di innovazione, tecnologia, ricerca - ha affermato il presidente Fontana - . Il trasporto dovrà essere completamente decarbonizzato, dovrà essere completamente nuovo e dovrà consentire collegamenti all'interno di questa grande Lombardia, che dovrà essere vista come un grande unico territorio".

"La prima fase prevede la sostituzione di 6 treni - ha spiegato Marco Piuri - e un primo impianto di produzione di idrogeno a Iseo. Nella fase successiva completeremo la sostituzione della vecchia flotta con altri 8 treni e ulteriori impianti di produzione".

Il territorio della Valcamonica si candida così a diventare la prima Hydrogen Valley italiana anche perché saranno realizzati, oltre a quello di Iseo, altri centri per la produzione e distribuzione di idrogeno da elettrolisi, che potrà servire anche per il trasporto pubblico locale su gomma.

I treni a idrogeno prodotti da Alstom sono già in funzione in Germania, in Bassa Sassonia, "hanno un consumo molto basso ed emetteranno vapore acqueo, quello che arriverà anche in Lombardia è un treno totalmente green - ha detto Michele Viale -, garantirà prestazioni migliorative rispetto a quelli in funzione adesso".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.