Covid: a Milano 633 nuovi positivi, 1.442 i casi in provincia

Lombardia

In Lombardia in nuovi contagi sono 4.886, a fronte di 31.033 tamponi eseguiti, con un rapporto tra test e positivi pari al 15,7%

Il nuovo live con tutti gli aggiornamenti di oggi a Milano

 

Sono 1.442 i casi di coronavirus registrati ieri in provincia di Milano, di cui 633 in città. In Lombardia, i contagi rilevati sono stati 4.886 a fronte di 31.033 tamponi effettuati. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO)

19:31 – Galli: “Si inizia a percepire inversione di tendenza”

"Si sta iniziando a percepire un'inversione di tendenza": lo ha detto il primario del Sacco Massimo Galli a Fuori dal coro su Rete 4. quel "Per la sensazione che ho, che non è di pelle ma di dati, i nostri ospedali - ha aggiunto - sono meno soffocati di qualche giorno fa". "La sensazione è che la flessione di questi giorni possa essere un buon segnale, purtroppo i morti vengono da persone che si erano già infettate e ci possiamo purtroppo aspettare di averne numerosi altri anche nei prossimi giorni. Quando vedremo anche questo parametro calare, potremmo ulteriormente dire che le cose si stanno mettendo al meglio".

18:30 - A Milano città 633 nuovi casi

A fronte di 31.033 tamponi eseguiti, sono 4.886 i nuovi casi di coronavirus accertati in Lombardia, con un rapporto tra test e positivi pari al 15,7%. In provincia di Milano i nuovi contagi sono 1.442, di cui 633 a Milano città.

14:56 - Sala: “Serve riforma sanità, è ora che politica discuta”

"Con il Pd lombardo abbiamo elaborato una proposta di riforma della sanità della Lombardia che vorrei presentarvi perché riteniamo sia il momento di discuterne": il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha esordito con queste parole nel video in cui presenta le 'cinque mosse' che propone, che vanno da un diverso rapporto con il settore privato, all'investimento sui consultori, a più poteri ai sindaci, senza timenticare l'istituzione di un'agenzia per il governo della Sanità su modello di quelle realizzate in Veneto e Lazio per "dare stabilità al governo della sanità e ruolo ai tecnici". "Da cittadino lombardo - ha detto - mi fiderei più di un ente che bada sulla competenza e la continuità del servizio il suo lavoro piuttosto che di un assessorato che a volte come succede nella politica magari è governato da assessori che non hanno una competenza specifica". "Spero che ci sia contraddittorio - ha detto - perché ritengo sia il momento di discutere. Spero che la politica non ricaschi nel giochino di rispondere provocandosi. Credo sia il momento di studiare e fare qualcosa".

L'agenzia per il governo della Sanità si dovrà "occupare direttamente della sanità pubblica e delle relazioni con la sanità privata", ma anche delle gare e degli acquisti. Secondo Sala, sarà necessario anche un rapporto diverso con la sanità privata. "Io non ho proprio nulla contro gli ospedali prIvati anzi, - ha spiegato Sala nel video - hanno costituito e costituiscono un valore in Lombardia ma quello che a mio giudizio è sbagliato è che il pubblico, in questo caso Regione deve avere più forza, competenza nel rapporto con i privato. Non si deve limitare all'accreditamento". 

13:41 - Duomo, 'Card' e stampe per salvare restauri

In un momento in cui, per dirla con monsignor Gianantonio Borgonovo, arciprete del Duomo di Milano, "siamo quasi a secco", la Veneranda Fabbrica del Duomo lancia nuove iniziative per continuare a preservare la Cattedrale nell'anno della pandemia. Nascono infatti "Milano Duomo Card" e "Capolavori" per fronteggiare una perdita, rispetto all'anno scorso di 22-23 milioni, dovuta alla mancanza di visitatori che nel 2019 raggiunsero la cifra record di quasi tre milioni (se ne prevedono 550mila nel 2021, -80%). Partner delle iniziative Mondadori Retail mentre ambasciatrice universale delle iniziative della Fabbrica sarà la direttrice d'orchestra Beatrice Venezi. "Milano Duomo Card" disponibile in varie tipologie dal 25 novembre sul sito duomomilano.it e da febbraio nelle librerie Mondadori vicine alla Cattedrale, anticipa l'esperienza di visita: prevede l'accesso illimitato al Museo del Duomo per un anno, usufruibile alla riapertura, e permette con i contenuti multimediali di esplorare i tesori della Cattedrale e seguirne i restauri da un'area riservata. C'è poi la possibilità di scegliere un omaggio dalla collezione del Duomo, tra cui il celebre "Panettone del Duomo di Milano". "Capolavori" intende invece portare alla luce i tesori dell'antico Archivio della Veneranda Fabbrica del Duomo e non solo. Dal 25 novembre, sempre su duomomilano.it e a partire da dicembre, nelle librerie Mondadori Megastore di Piazza del Duomo e Rizzoli Galleria, sarà possibile acquistare riproduzioni delle più rare stampe e fotografie della Cattedrale, dall'Ottocento al Novecento.

13:30 - Primario Sacco: "A dicembre andrà meglio ma attenti a feste"

"Se i dati si dovessero confermare mi aspetto nei prossimi giorni una fase di stabilizzazione. Si potrebbe osservare un miglioramento netto a partire dai primi giorni di dicembre"; di questo è convnta Emanuela Catena, primaro di terapia intensiva all'ospedale Sacco di Milano, che comunque invita all'attenzione nei giorni di festa, il ponte dell'Immacolata e Natale. "La curva dei ricoveri - ha spiegato a Buongiorno si Sky TG24 - potrebbe scendere, scenderà lentamente. L'augurio è vedere verso la fine del prossimo mese una riduzione dei posti letto di terapia intensiva occupati di almeno del 30 o 40 per cento. Tutto questo è legato alla correttezza dei comportamenti sociali: quello che a me fa più paura è il ponte dell'Immacolata e di Sant'Ambrogio". E poi c'è il Natale. "Tutti cerchiamo un po' di normalità, ma penso sia corretto - ha aggiunto - mantenere delle manovre restrittive morbide ma continue, in maniera tale da evitare dei picchi e un andamento a dente di sega dei contagi e della mortalità. Il virus esiste e continuerà a circolare anche nei prossimi giorni". "La sfida - ha concluso - è mantenere un comportamento rigoroso e corretto, per evitare la terza ondata, che potrebbe insorgere a metà gennaio. Non possiamo permettercelo, anche dal punto di vista psicologico, cittadini e sanitari non riuscirebbero a reggere un impatto di questo genere".

10:35 - Domani al liceo Boccioni lezioni all'aperto

Domani gli studenti del liceo Boccioni di Milano torneranno a scuola fisicamente, o almeno lo farà una rappresentanza di loro che si sistemerà nel cortile per seguire le lezioni dal computer, dal tablet o dallo smart phone "I ragazzi - ha spiegato al Giorno la preside Giovanna Mezzatesta - mi hanno chiesto di poter fare lezione all'aperto per lanciare un messaggio: 'Vogliamo essere a scuola'. E io ho detto sì: li appoggio". L'istituto ha 760 iscritti e solo una quindicina di loro faranno questo inusuale sit-in seduti in cortile "su una sedia alla giusta distanza" e con mascherina, ha precisato la dirigente scolastica. E da lì seguiranno le lezioni di didattica a distanza. "Però essendo fisicamente a scuola. È un modo per dire 'vogliamo esserci'. Con loro, in presenza, ci saranno anche tre professori" rispettivamente di italiano e latino, matematica e fisica, storia e filosofia. "Porteranno la solidarietà del Collegio docenti, che si è già pronunciato con una mozione a favore degli studenti". E ci sarà anche l'appoggio dei genitori, ha aggiunto la preside ""che porteranno un tè caldo". "Dico una frase provocatoria: vorrei che la scuola riaprisse il giorno prima delle Sale Bingo. La mia preoccupazione - ha concluso - è che si riapra tutto e che ci si dimentichi della scuola, sempre la prima a essere sacrificata".

9:58 - A Cassina consiglio comunale con voto segreto su Whatsapp

Si adegua ai tempi (e soprattutto alle restrizioni anticovid) il Comune di Cassina, nel Milanese, che ha trovato una soluzione per il voto segreto anche se le sedute vengono fatte in videoconferenza, ovvero utilizzare Whatsapp. La novità - riporta Il Giorno sulle pagine locali - sarà sperimentata nella seduta in programma il 30 novembre. L'idea è stata del presidente del consiglio comunale Eliana Capizzi, avvocato: "Soluzione smart, che risponde a una esigenza precisa e legata strettamente a questo momento non semplice. Sperando, come tutti, che duri il minor tempo possibile". E così quando le votazioni saranno segrete i consiglieri voteranno via WhatsApp con un messaggio al segretario comunale, garante di riservatezza che inserirà gli screenshot dei messaggi (rendendo invisibile il mittente) nel verbale. "La sostanza - ha concluso Capizzi - è che non non si è voluto sacrificare né il diritto alla segretezza del voto, né quello alla tutela massima della salute".

8:23 - In Lombardia 5.289 nuovi casi su 32.862 tamponi

Sono 5.289 i nuovi contagi registrati in Lombardia su 32.862 tamponi effettuati. In terapia intensiva ci sono 945 pazienti mentre in totale i ricoverati con sintomi sono 8.331. In isolamento domiciliare 140.642 persone. Dall'inizio della pandemia sono stati effettuati 3.831.713 tamponi.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.