Milano, accoltella moglie e suocera: sono gravissime

Lombardia
©Ansa

Le due donne sono state trasportate in ospedale in gravissime condizioni, con ferite all'addome e al torace. L'uomo ha poi cercato di uccidersi e si è procurato delle ferite che non sarebbero comunque gravi

Un uomo di 66 anni, ex operaio ora in pensione, ha tentato di uccidere a coltellate la moglie di 62 anni e la suocera di 92 in un appartamento di via Lambruschini, alla periferia Nord di Milano, questa mattina intorno alle 6:30. Le due donne sono state trasportate in gravissime condizioni rispettivamente all'ospedale Niguarda e al San Carlo di Milano. L'uomo - è stato lui a chiamare il 118 - ha poi cercato di uccidersi e si è procurato delle ferite che non sarebbero comunque gravi. Anche lui è ricoverato al Niguarda, dove ora è piantonato dai carabinieri: si sta valutando il trasferimento nel reparto di psichiatria dell'ospedale Sacco. L'uomo è stato arrestato per tentato omicidio.

Gravissime le due donne

La moglie si trova in terapia intensiva, dopo essere stata operata d'urgenza per via delle diverse ferite da taglio all'addome e al torace, mentre la 92enne, che ha ricevuto più di venti coltellate, è in prognosi riservata. Il 66enne ha poi riferito di essersi scagliato anche contro il gatto domestico, che è stato recuperato dai militari e affidato al servizio veterinario dell'Ats, solo leggermente ferito.

Le indagini sono affidate ai carabinieri del nucleo operativo della compagnia Porta Magenta: per il momento l'appartamento è stato sequestrato e i vestiti delle persone coinvolte sono stati prelevati, ma i rilievi sono ancora in corso. La coppia non ha figli. L'uomo non ha spiegato i motivi del suo gesto.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24