Brescia, evade il fisco e tenta di corrompere i finanzieri: condannato imprenditore

Lombardia

L'uomo, titolare di un'azienda a Lograto, ha offerto ai militari 70mila euro in contanti. Negli ultimi vent'anni ne aveva dichiarati complessivamente 160mila

Negli ultimi vent'anni ha dichiarato complessivamente 160mila euro lordi per l'intero nucleo familiare ma, durante una perquisizione, i militari della guardia di finanza gli hanno trovato in casa 779.000 euro in contanti. Non solo: l'uomo, un imprenditore di 65 anni titolare di un'azienda a Lograto, nel Bresciano, ha tentato di corrompere i finanzieri offrendo 70mila euro in contanti. A quel punto è stato arrestato per istigazione alla corruzione e il Tribunale di Brescia lo ha condannato a 2 anni e 2 mesi di carcere. Nei suoi confronti è stata disposta inoltre la confisca del denaro contante trovato in casa e sequestrato. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24