Covid Lombardia, Fontana: “Indicatori danno segnali di miglioramento”

Lombardia

"Gli indicatori della Lombardia iniziano a dare segnali di miglioramento. Sono i primi risultati dopo i pesanti sacrifici che stiamo attuando dal 21 ottobre", ha affermato il presidente della Regione Lombardia

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

"Gli indicatori della Lombardia iniziano a dare segnali di miglioramento. Sono i primi risultati dopo i pesanti sacrifici che stiamo attuando dal 21 ottobre", ha scritto su Facebook il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. "Dobbiamo proseguire questo cammino nella speranza di allentare la pressione sia sui nostri ospedali sia sui nostri preziosi medici e operatori sanitari. Come sempre manteniamo alta l'attenzione e cerchiamo di uscire da questo incubo il prima possibile", ha aggiunto il governatore.

“Non siamo eroi ma professionisti che con competenza e serietà continuano a mettere a disposizione degli altri il loro servizio", ha scritto il Coordinamento regionale degli ordini delle professioni infermieristiche della Lombardia chiedendo che gli operatori sanitari vengano messi “in condizioni adeguate per continuare a garantire l'assistenza al cittadino".

Con 35.550 tamponi effettuati sono 8.129 i nuovi positivi in Lombardia con un rapporto tra tamponi e positivi in crescita, pari al 22,8% (ieri 19,1%). Aumentano anche i decessi che sono 158 (ieri 118) per un totale di 19.186 morti in regione dall'inizio della pandemia. Aumentano i ricoveri in terapia intensiva (+16, 817) e negli altri reparti (+302, 7.621). I guariti/dimessi sono 2.961. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:08 - In Lombardia 8.129 positivi su 35.550 tamponi

Con 35.550 tamponi effettuati sono 8.129 i nuovi positivi in Lombardia con un rapporto tra tamponi e positivi in crescita, pari al 22,8% (ieri 19,1%). Aumentano anche i decessi che sono 158 (ieri 118) per un totale di 19.186 morti in regione dall'inizio della pandemia. Aumentano i ricoveri in terapia intensiva (+16, 817) e negli altri reparti (+302, 7.621). I guariti/dimessi sono 2.961. La città metropolitana di Milano è sempre la zona più colpita con 2.895 nuovi casi, di cui 1.082 a Milano città, seguita da Varese (1.341), Monza e Brianza (936) e Como (726).

17:12 - A Bergamo app gratuita per la consegna del cibo

Bergamo crea la prima piattaforma e-commerce per il delivery, completamente gratuita, per evitare che i ristoratori paghino commissioni troppo alte (fino al 35% degli ordini effettuati) alle app internazionali che si occupano di consegne. La piattaforma Ristorabergamo.it, che sarà lanciata nei prossimi giorni, è stata sviluppata da VisitBergamo e Comune di Bergamo in sinergia con Confesercenti e Ascom e con il coinvolgimento del Distretto Urbano del Commercio. La piattaforma si rivolge a ristoratori, baristi, pasticcerie, produttori agricoli, ovvero tutto il panorama del cibo, sia pronto che confezionato, della provincia di Bergamo. Basterà collegarsi al sito ristorabergamo.it per cercare le attività aderenti, scoprire i menu a disposizione e prenotare il pranzo, la cena o altro. Per venire incontro il più possibile a queste categorie commerciali, anche delle attività di comunicazione e di attivazione del servizio si occuperà VisitBergamo, il consorzio di promozione turistica bergamasco. Si parte dalle piccole imprese locali, quindi al momento non troveranno spazio grossi franchising e marchi internazionali.

14:20 - Comune Pavia distribuisce 100mila mascherine

Il Comune di Pavia distribuisce gratuitamente 100mila mascherine, per far fronte alla nuova fase critica della pandemia. Si tratta di quelle entrate nella dotazione di riserva allestita dall'Amministrazione in caso di emergenza. La scorsa primavera il Comune e l'Asm avevano acquistato 260mila mascherine, distribuendone 4 per ogni componente delle famiglie richiedenti. Le circa 100mila non consegnate verranno affidate ora a diversi enti ed associazioni cittadine che si incaricheranno di smistarle alle persone in stato di bisogno. "Ringrazio di cuore le realtà caritative che hanno accettato di collaborare con il Comune alla distribuzione della mascherine - sottolinea il sindaco Mario Fabrizio Fracassi -. La definisco 'l'alleanza della solidarietà'. Un'alleanza che non parte oggi, ma che prosegue con forza rinnovata. Insieme si vince. E la vittoria, in questo caso, è aiutare le fasce economicamente più deboli, non lasciando nessuno indietro". Al personale comunale in servizio negli asili nido e nelle scuole d'infanzia, sono già state consegnate altre mascherine, "Qualora l'emergenza sanitaria dovesse perdurare - si legge in un comunicato diffuso oggi - il Comune di Pavia valuterà l'acquisto di ulteriori mascherine ai fini della distribuzione gratuita alla cittadinanza".

12:58 - Varese, manifestazione non autorizzata: denunciato promotore

È stato identificato e denunciato dalla Digos di Varese il promotore di una manifestazione di dissenso contro il lockdown e non autorizzata che ha visto il 7 novembre scorso la partecipazione di un centinaio di persone, nel centro di Varese. I partecipanti si erano riuniti con striscioni inneggianti alla libertà contro la "dittatura sanitaria". A guidarli, a quanto emerso dalle indagini della Polizia, è stato il leader di "Varese Libera", militante di Forza Nuova.

11:52 - Festeggiano compleanno in casa, 8 multati a Brescia

Otto giovani sono stati multati per aver festeggiato un compleanno in casa. Sono stati gli agenti della Polizia di Stato ad entrare in un appartamento nel quartiere Carmine del centro città a Brescia, su richiesta di intervento di alcuni residenti nel pomeriggio di ieri. In casa a festeggiare c'è erano tutti ventenni: contestati otto verbali di 400 euro l'uno per la violazione del decreto di contenimento dei contagi da Coronavirus.

11:37 – Milan, Pioli positivo al test rapido: allenamento cancellato

L'allenatore del Milan, Stefano Pioli, "è risultato positivo ad un tampone rapido effettuato questa mattina". Lo rende noto il club spiegando che, "informate le autorità sanitarie competenti, il tecnico, che non presenta sintomi, è stato prontamente posto in quarantena a domicilio. Tutti gli altri tamponi effettuati sul gruppo squadra sono risultati negativi". L'allenamento di oggi è stato cancellato e la squadra, si legge nella nota, "previo il monitoraggio previsto dal protocollo federale, riprenderà il programma di allenamento in vista della sfida contro il Napoli lunedì pomeriggio".

9:22 - Infermieri a Fontana: “Senza di noi non c'è Sanità”

"Noi infermieri siamo sempre vicini ai cittadini con le nostre competenze per continuare questa "lotta" fino in fondo ma per poterlo farlo è necessario un supporto concreto. Non siamo eroi ma professionisti che con competenza e serietà continuano a mettere a disposizione degli altri il nostro servizio" E' per questa ragione che il Coordinamento regionale degli ordini delle professioni infermieristiche della Lombardia scrive, tra gli altri al presidente della Regione Attilio Fontana e all'assessore al Welfare Giulio Gallera per chiedere "fatti concreti a supporto del nostro operato per metterci nelle condizioni adeguate per poter continuare a garantire l'assistenza al cittadino"- "Illustrissimo Presidente Attilio Fontana, la ringraziamo per la stima che nutre nei nostri confronti e per il pensiero che ci ha riservato tramite comunicazione del 04/11/2020 - scrivono in un articolato documento -. Allo stato attuale dei fatti purtroppo non è pensabile che sia sufficiente. Sono davvero toccanti le parole usate da Papa Francesco e riprese nella comunicazione, ma dal Presidente di Regione Lombardia decisamente ci si aspetta che sia considerata la nostra competenza professionale oltre alla "tenerezza" che contraddistingue il nostro agire". Gli infermieri chiedono, tra le altre cose, di "predisporre sistemi di processazione dei tamponi rino-faringei che rispondano quantitativamente alle necessità di contenimento dei positivi e restituzione precoce degli esiti; il riconoscimento delle competenze specifiche della professione (ad esempio constatiamo, a malincuore, che nella delibera N° XI/3777 in merito all'utilizzo dei test antigenici, non è stata prevista la figura infermieristica, come possibile soluzione alle numerose somministrazioni necessarie e successiva lettura del test antigenico rapido); definire percorsi continuativi di sorveglianza nelle strutture territoriali; messa a disposizione dei vaccini antiinfluenzali per tutto il personale sanitario del settore pubblico e del settore privato, anche operanti in regime di libera professione. Gli infermieri chiedono infine di "garantire a tutto il personale sanitario screening e sorveglianza sanitaria adeguata, per prevenire la diffusione del SARS-CoV-2 fra gli operatori in qualsiasi contesto di cura".

8:03 - Fontana: “Da indicatori Lombardia segnali di miglioramento”

"Gli indicatori della Lombardia iniziano a dare segnali di miglioramento. Sono i primi risultati dopo i pesanti sacrifici che stiamo attuando dal 21 ottobre". E' quanto scrive su Facebook il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. "Dobbiamo proseguire questo cammino nella speranza di allentare la pressione sia sui nostri ospedali sia sui nostri preziosi medici e operatori sanitari. Come sempre manteniamo alta l'attenzione e cerchiamo di uscire da questo incubo il prima possibile", aggiunge.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24