Milano, rapina in banca in piazza Ascoli: ladri sono scappati dalle fogne. VIDEO

Lombardia

La rapina è avvenuta nella filiale della banca Crédit Agricole. I rapinatori hanno fatto irruzione all'orario di apertura alle 8.35. All'esterno sono arrivate una decina di auto della polizia che hanno predisposto un'area di sicurezza per evitare rischi per i passanti

Rapina a Milano in una filiale della banca Crédit Agricole all'angolo tra piazza Ascoli e via Stoppani. A quanto si apprende, i sei rapinatori armati sarebbero scappati dalle fogne. Gli agenti di polizia, che stanno cercando i ladri anche nei tombini e stanno controllando i palazzi attorno alla filiale, hanno bloccato la piazza. Sul posto sono state inviate anche ambulanze a titolo precauzionale. La filiale è stata evacuata e al momento non risultano feriti. La Procura di Milano ha aperto un'inchiesta. Dell'episodio è stato informato il pm di turno Elio Ramondini e le indagini sono condotte dalla Squadra mobile. 

Il direttore della filiale: "Ho urlato e una collega è scappata"

"Sono entrati dai sotterranei - ha raccontato il direttore della filiale -. Eravamo in tre all'interno dell'agenzia, quando mi sono accorto di cosa stava succedendo ho urlato 'c'è una rapina' e una collega è riuscita a scappare". Il direttore ha parlato tenendo del ghiaccio sulla nuca e ha spiegato che c'è stata "una breve colluttazione, ma non hanno infierito su di me". (Di seguito il video di Stefano Comotti)

La rapina

La banda era formata da almeno sei persone, ma si ipotizza che possano esserci altri complici che si sono occupati della pianificazione e della logistica .I rapinatori avrebbero fatto irruzione all'orario di apertura, circa alle 8.35. Secondo quanto riferito dagli investigatori, i ladri sono entrati attraverso un buco scavato da un palazzo adiacente. Una volta all'interno hanno sorpreso il direttore e due impiegate, una delle quali è riuscita a scappare. Sotto la minaccia delle armi, hanno ordinato ai due ostaggi di consegnare tutti i contanti. All'esterno sono arrivate una decina di auto della polizia che hanno predisposto un'area di sicurezza per evitare rischi per i passanti.

Rubate cassette di sicurezza

I malviventi hanno potuto prendere solo il contenuto delle cassette di sicurezza perché la cassaforte ha l'apertura temporizzata e non hanno avuto il tempo di aspettare. Secondo le prime ricostruzioni, la rapina è stata eseguita secondo un piano ben studiato e che, al momento, non è possibile stabilire se sia fallito del tutto. Non si conosce, infatti, il contenuto delle cassette private svuotate. Durante tutta l'azione non è stato esploso alcun colpo di pistola né è stato ferito il personale della banca. I banditi hanno solo attivato un estintore per creare un diversivo col fumo e guadagnare tempo per la fuga. Non è stata avviata una trattativa con la polizia, intervenuta sul posto pochi minuti dopo l'irruzione.

L'imprevisto

La fuga di una delle dipendenti sarebbe stato l'imprevisto che ha rovinato i piani dei rapinatori. Secondo gli inquirenti, infatti, il gruppo avrebbe voluto attendere all'interno della banca fino all'apertura della cassaforte temporizzata, inespugnabile in un momento diverso dalla breve finestra impostata. L'allarme lanciato dalla donna, però, avrebbe costretto i ladri a cambiare il programma, accelerando l'azione e limitandosi alle sole cassette di sicurezza il cui contenuto non è stato ancora quantificato.

Piazza bloccata, Atm devia 5 linee tra bus e tram

La piazza è stata bloccata ed è stata interrotta la mobilità nel tratto interessato. Atm ha dovuto deviare cinque linee tra bus e tram, 5, 19, 33, 70 e 92, modificando momentaneamente il percorso. Il personale del 118 ha svolto accertamenti su almeno due dipendenti che si trovavano all'interno della banca e che non sono stati feriti.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24