Covid Lombardia, manifestazione contro le chiusure notturne a Brescia

Lombardia
©Ansa

Continuano le proteste dei commercianti e non solo in Lombardia. Erano presenti gruppi della destra bresciana. In regione 5.762 nuovi contagi

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

Un nuova manifestazione contro le chisuure notturne è in corso a Brescia, in piazzale Arnaldo, zona della movida dove già giovedì sera avevano manifestato titolari di bar e ristoranti.

In Lombardia oggi si contano 5.762 positivi a fronte di 35.285 tamponi eseguiti, per una percentuale tra test e contagi al 16,3%. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:56 - Assessore Caparini: "Governo ristori mancati ricavi" 

"Ora che il Governo ha deciso la chiusura di interi settori deve prevedere il ristoro dei mancati ricavi". A chiederlo è l'assessore al Bilancio Davide Caparini, per il quale "non si può chiedere alle categorie che hanno investito una montagna di denaro per rispettare le norme anti Covid di chiudere i battenti senza prevedere le risorse per dipendenti, affitti, bollette e fornitori. Pensiamo a coloro che da marzo sono praticamente fermi. Al mondo dello spettacolo, cultura e intrattenimento. A loro sono stati promessi aiuti arrivati solo in minima parte. Com'è possibile pensare che possano sopravvivere per altri mesi in queste condizioni? Una cosa è chiedere il rispetto delle regole igienico sanitarie, un'altra è punire interi settori già messi a dura prova dalla crisi semplicemente perché non si è in grado di meglio organizzare le cose" afferma Caparini in una nota. "Regione Lombardia - aggiunge l'assessore - farà la sua parte ma noi non abbiamo una 'macchinetta' per fare soldi per erogare gli aiuti, quella ce l'ha solo lo Stato e si chiama poter fare debito. Stiamo lavorando per rastrellare tutte le risorse possibili per poi indirizzarle sui settori più colpiti. Ovviamente fermo restando il più ingente piano di investimenti in opere pubbliche che nessuna regione d'Europa può vantare, il Piano Lombardia da 3,5 miliardi".

18:30 - La 1000 Miglia rende omaggio alla città di Codogno

Per la prima volta, in trentotto edizioni, dalla prima del 1927, la 1000 Miglia è passata stamattina anche da Codogno, per porgere omaggio alla città del Basso lodigiano colpita duramente dalla pandemia e terra del 'paziente 1'. Un lungo applauso ha accolto il passaggio di supercar e auto d'epoca tra tanta commozione. Poi l'arrivo a Lodi sfilando tra piazza Duomo e corso Umberto I, dopo l'arrivo da viale Piacenza, dove le vetture antiche sono apparse in perfetta sintonia con i palazzi storici del centro del capoluogo bassianeo. Almeno 3500 persone hanno assistito alla sfilata delle 400 auto per le strade della città, oltre 1500 nella sola piazza Duomo anche affacciati su balconi e da torrette: tutti con la mascherina. Tra le vetture una sventolava la bandiera italiana, come a dare forza in questo difficile momento.

18:00 - In Lombardia 5.762 positivi su 35.285 tamponi

Sono 5.762 i nuovi positivi in Lombardia con 35.285 tamponi effettuati, per una percentuale pari al 16,3%, in crescita rispetto agli ultimi giorni. Sono 231 i ricoverati in terapia intensiva, diciotto più di ieri, e 2.326 i pazienti Covid negli altri reparti, con un aumento di 173. Sono stati 25 i decessi, il che porta il totale complessivo a 17.235. A Milano sono stati segnalati 2.589 casi, di cui 1.217 in città. I nuovi positivi a Varese sono 907, a Monza 588, a Como 398, a Pavia 254, a Brescia, 246, a Bergamo 182, a Lodi 98, a Lecco 96, a Cremona 80, a Mantova 33 e a Sondrio 11.

17:40 - In Serie B rinviata Cremonese-Brescia

La Lega calcio di Serie B, "alla luce dell'emergenza sanitaria in corso, ha disposto il rinvio della partita Cremonese-Brescia", valida per la 5/a giornata d'andata di campionato e in programma stasera alle ore 21. La partita "verrà recuperata in una data da stabilire". Lo ha comunicato la stessa Lega calcio di Serie B.

16:04 - Basket; un giocatore positivo alla Vanoli Cremona

Un positivo anche in casa Vanoli Basket di Cremona. La società ha fatto sapere che dopo i controlli di venerdì è emerso un caso di positività nel gruppo squadra. I biancoblu' saranno regolarmente in campo questa sera contro Trento dopo che tutti gli altri membri del team sono risultati negativi ad ulteriore controllo. Il positivo al Covid è attualmente in isolamento.

15:49 - Decedute 11 suore su 56 positive in una struttura di Mortara

Sono 11 le suore Pianzoline decedute per Covid su 56 di quelle risultate positive nella casa albergo dell'ordine in via Mazza a Mortara, nel Pavese. Ora, spiega la Provincia Pavese, 27 suore sono ricoverate in un centro di cura a Rivanazzano due si trovano all'ospedale di Voghera mentre 15 asintomatiche sono rimaste nella struttura di Mortara, dove il focolaio è scoppiato intorno al 10 ottobre. Oltre alle suore sono risultati positivi anche 12 laici, fra cui il medico curante delle religiose.

15:48 - Nel Bresciano scuola in presenza, segnalata a Prefetto

La settimana prossima all'istituto Tassara Ghislandi di Brenno, nel Bresciano, le lezioni saranno in presenza, anche se un'ordinanza della Lombardia prevede la didattica a distanza al 100%. Per questo, l'assessore al Bilancio della Regione Davide Caparini ha annunciato di aver fatto una segnalazione al prefetto contro quella che considera una "gravissima violazione". Il dirigente scolastico, Roberta Pugliese, ha inviato una lettera a studenti, famiglie e tutto il personale annunciando che dal 26 al 31 ottobre le lezioni saranno in presenza.

13:26 – Un medico dalla Sicilia torna al Nord: “Voglio fare del bene”

Dopo i tre mesi in servizio nell'ospedale di Crema durante la prima ondata del Covid, dalla Sicilia è ripartito per la nuova emergenza, questa volta diretto a Bergamo, "assunto per un anno da libero professionista, per lavorare nei pronto soccorso di Seriate e Alzano Lombardo". E' la storia di Giuseppe Anzelmo, medico specializzando palermitano di 27 anni. "A fine giugno me ne sono tornato a casa per preparare l'esame di specialità a settembre. Ma serviva più tempo per studiare ed è andata male, quei quiz sono disgraziati - racconta all'ANSA Anzelmo, partito ieri in nave da Palermo -. In Sicilia c'è poco lavoro, ho aderito al bando di Bergamo e mi hanno chiamato una settimana fa, senza colloquio. Mi sono laureato per questo, per fare del bene alle persone". La famiglia ha opposto qualche resistenza, "ma mi incoraggia e sa che è il mio percorso", dice Anzelmo, ammettendo che "un po' di timore c'è, ma è una malattia che ho toccato con mano e ora mi sento più sicuro di quando sono partito la prima volta".

11:51 – Basket, troppi casi Covid: rinviata Treviso-Cantù

Non si giocherà la partita di basket, valida per la quinta giornata del campionato di basket di serie A, in programma questo pomeriggio fra la De Longhi Treviso e l'Acqua San Bernardo Cantù. Lo ha deciso il presidente della Legabasket Umberto Gandini, dopo che nella squadra canturina si erano manifestati alcuni casi di positività al Covid. L'obiettivo. spiega la Legabasket, è quello di "ridurre il rischio di un potenziale focolaio che potrebbe già essere in atto e di tutelare la salute di atleti e staff tecnici delle due squadre coinvolte e degli arbitri". Nei prossimi giorni si decideranno le modalità di recupero della partita.

8:05 - Manifestazione contro le chiusure notturne a Brescia

Un nuova manifestazione contro le chiusure notturne è in corso a Brescia, in piazzale Arnaldo, zona della movida dove già giovedì sera avevano manifestato titolari di bar e ristoranti. Erano presenti gruppi della destra bresciana. Parafrasando uno dei film più famosi di Fantozzi, è stato esposto uno striscione con la scritta "il coprifuoco è una c.....a pazzesca". 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24