Coronavirus Milano, Sala: “Situazione sotto controllo, per ora no restrizioni bar”. VIDEO

Lombardia

Così il sindaco del capoluogo lombardo a Sky TG24: “Da stasera i vigili andranno a concentrarsi sulla movida”. Sulla sua ricandidatura a primo cittadino ha affermato: “Mancano ancora 8 mesi, io lavoro”

“A Milano la situazione è abbastanza sotto controllo. Faccio quello che facevo nel momento della crisi, più che il numero dei contagi guardo alla situazione negli ospedali e nei pronto soccorso. In questo momento si assiste a un minimo più di affollamento negli spazi Covid, ma la situazione è ancora molto gestibile. Da ciò a dire che possiamo stare tranquilli ne passa molto, bisogna che ognuno faccia la sua parte” (LA DIRETTA - GLI AGGIORNAMENTI IN LOMBARDIA). Lo ha detto a Timeline, in onda su Sky TG24, il sindaco di Milano, Giuseppe Sala.

Sala: “Per ora no restrizioni per locali, controlli movida”

Su eventuali restrizioni per quanto riguarda i locali di Milano, Sala ha dichiarato: “No, al momento no. A partire da stasera ci stiamo suddividendo i ruoli e le zone tra le varie forze di polizia, i nostri vigili andranno a concentrarsi su alcune aree della città che sono più note, come le aree della Movida, cioè Gae Aulenti, Sempione e i Navigli. Però sono tanti gli spazi dove alla sera si vedono assembramenti. Al momento stiamo lavorando di cesello coordinati dal prefetto, poi si vedrà. Bisogna avere molta flessibilità nella gestione, non credo che oggi siamo in grado di dare una regola che con certezza funzionerà nel prossimo mese”.

Sul trasporto pubblico: “Neanche vicini a soglia 80%”

A proposito del trasporto pubblico, il sindaco ha replicato: “Noi non abbiamo un mezzo di trasporto che non utilizziamo, abbiamo una flotta poderosa di superficie e underground e i mezzi sono utilizzati. Chiediamoci se l’80% di capienza è un livello troppo elevato, però garantisco che non ci si è nemmeno avvicinati”.

“Mancano 8 mesi alle elezioni, io lavoro”

Rispondendo a una domanda sulla sua ricandidatura a sindaco, Sala ha affermato: “Mancano 8 mesi alle elezioni, avremo una campagna elettorale che sarà diversa, ristretta in termini temporali e meno costosa. Bisogna partire 8 mesi prima? Io lavoro, tutto qua''.

“Centrosinistra e M5S dovrebbero presentarsi con liste diverse”

“Se mi dovessi candidare – prosegue Sala - credo che sarebbe saggio che la mia parte politica, classicamente il centrosinistra, e i cinque stelle si presentino con proposte e liste diverse. In una realtà come Milano ci sono diversità di vedute. Io li guardo con molto rispetto e ci parlo, però non credo che sarebbe utile a noi, alla città e agli elettori immaginare una convergenza che non fosse preparata da un avvicinamento su alcuni temi e non so se in questo momento si può fare. A Milano ciò che non piace dei Cinque Stelle è la scarsa competenza di molti di loro”.

“Al Governo alleanza 5 Stelle-Pd necessaria”

Penso che l’alleanza tra PD e il M5S al Governo – commenta ancora Sala - “sia l’alleanza necessaria e corretta, sono stato tra i primi a dire di pensarci. Non vedo alternative e non vedo rischi veri di scissione all’interno del M5S. Penso che questo Governo andrà avanti. Dopo di che, sul fatto che questo sia il Governo ideale e che tutti i ministri in una fase così difficile abbiano l’esperienza giusta posso avere le mie riserve. La tenuta dei Cinque Stelle vuole dire anche la tenuta del Governo”.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24