Trenord, lo sciopero oggi in Lombardia: gli orari

Lombardia

Il sindacato di base dei ferrovieri Or.Sa. ha proclamato un'agitazione che coinvolgerà il servizio dalle 10.01 alle 18: circoleranno i treni con partenza entro le ore 10 e arrivo alla destinazione finale entro le 11

Sciopero Trenord oggi in Lombardia: il sindacato di base dei ferrovieri Or.Sa. ha proclamato un'agitazione che coinvolgerà il servizio dalle 10.01 alle 18: circoleranno i treni con partenza entro le ore 10 e arrivo alla destinazione finale entro le 11. Le fasce di garanzia non sono interessate dallo sciopero. Per quanto riguarda i collegamenti con l'aeroporto di Malpensa, circoleranno autobus sostitutivi senza fermate intermedie per le eventuali corse non effettuate tra Milano Cadorna (in partenza da via Paleocapa 1) e Malpensa Aeroporto e tra Malpensa e Stabio.

La nota dell'azienda

Trenord ha fatto sapere che "i treni regionali, suburbani e a lunga percorrenza di Trenord e il servizio Malpensa Express potranno subire limitazioni e cancellazioni". "Trenord  - prosegue la nota - invita i viaggiatori a evitare assembramenti nelle stazioni alla ripresa della circolazione. Una volta raggiunto il carico massimo consentito dalle disposizioni nell'ambito dell'emergenza sanitaria Covid-19, la salita sarà vietata e i flussi deviati sui treni successivi".

Orsa respinge le accuse di Trenord: "Mai indetto proteste a cuor leggero"

Intanto, il sindacato dei ferrovieri Or.Sa. respinge la posizione di Trenord, secondo cui la protesta odierna "accentua il rischio contagio" da Covid 19. Secondo l'organizzazione, con queste dichiarazioni l’azienda “tenta di attribuire al sindacato e ai lavoratori una responsabilità che risiede solo ed esclusivamente nell'arroganza della sua dirigenza”.

"Irresponsabile - spiega il segretario regionale Adriano Coscia - non è certamente Or.Sa. Ferrovie Lombardia ma chi questo sciopero l'ha cercato e causato, gestendo l'azienda con incapacità, arroganza e supponenza. Rispetto al paventato rischio nei confronti dell'utenza ed in particolare degli studenti - aggiunge il sindacalista -, Trenord dovrebbe iniziare a rispettare le disposizioni in materia di prevenzione Covid previste per il servizio di Trasporto Pubblico", in quanto "opera in costante e quotidiana violazione, mettendo a rischio contagio migliaia di clienti, rischio accentuato dalle inefficienze aziendali", come nel caso dei "mancati rifornimenti idrici di centinaia di treni. Non abbiamo mai dichiarato scioperi a cuor leggero - conclude Coscia - ed in particolare in questi momenti, consapevoli che l'adesione comporta una perdita di centinaia di euro ai lavoratori che aderiscono e causano forti disagi a migliaia di cittadini lombardi".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.