Droga, piantagioni nei boschi del lago di Como: tre arresti

Lombardia
©Getty

La scoperta è stata fatta dai carabinieri e dalla polizia locale. Denunciata una quarta persona e sequestrati oltre 120 chili di sostanze stupefacenti

Tre illecite piantagioni di droga e una serra di marijuana sono state scoperte nei boschi dell'Alto lago di Como dai carabinieri di Dongo e Gravedona (entrambe in provincia di Como), in collaborazione con la polizia locale. Le forze dell'ordine hanno arrestato tre persone e ne hanno denunciata una quarta, sequestrando oltre 120 chili di stupefacenti.

La denuncia e gli arresti

Nella località montana di Germasino (nel Comasco), i militari hanno denunciato un 29enne della zona che gestiva una serra artigianale con una ventina di piante di marijuana. Nelle zone montane dei Comuni di Dongo, Gravedona e Stazzona (tutti nella medesima provincia), invece, sono stati trovati tre 25enni che nascondevano agli sguardi dei pastori e degli escursionisti tre vaste piantagioni di marijuana, con oltre 200 piante, alla fine delle operazioni tutte pazientemente eradicate. I tre sono stati arrestati e si trovano nel carcere Bassone, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24