Milano, sgominata banda di narcotrafficanti: sei arresti

Lombardia

Gli investigatori hanno scoperto una rete di trafficanti provenienti da Perù e Bolivia, ma residenti da anni in Italia ed attivi prevalentemente nelle piazze di spaccio di Milano, Gallarate e Meda

Una banda di narcotrafficanti è stata sgominata dalla Guardia di Finanza di Milano, su delega della Direzione Distrettuale Antimafia, che ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di sei sudamericani per traffico e detenzione di sostanze stupefacenti, in particolare cocaina, destinate al mercato italiano.

Le indagini sul traffico di droga

I finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Milano e del Gruppo di Linate hanno scoperto una rete di trafficanti provenienti da Perù e Bolivia, ma residenti da anni in Italia ed attivi prevalentemente nelle piazze di spaccio di Milano (via Padova e via Procaccini), Gallarate (Varese) e Meda (Monza e Brianza). Iniziate nel gennaio 2019, a seguito del sequestro di oltre 3 kg di cocaina all'aeroporto milanese di Linate nei confronti di un passeggero spagnolo di origini colombiane giunto in Lombardia e proveniente dal Cile via Madrid, le indagini hanno rivelato come le spedizioni della cocaina, raffinata in Sud America, avvenissero essenzialmente via area nei principali scali aeroportuali milanesi, anche mediante l'impiego di "ovulatori", ossia persone che ingeriscono ovuli di droga. Nell'operazione, che ha portato complessivamente al sequestro di circa 14 kg di cocaina, il cui valore all'ingrosso è stimabile in circa mezzo milione di euro, hanno svolto un importante ruolo anche le unità cinofile del Gruppo Linate e del Gruppo pronto impiego della Guardia di Finanza di Milano.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24