Coronavirus Lombardia, a Pavia seggi speciali per chi è in quarantena

Lombardia
©Ansa

La Prefettura di Pavia ha infatti reso noto che saranno istituiti seggi speciali al Policlinico San Matteo di Pavia e agli ospedali di Voghera e Vigevano. Anche chi è in quarantena domiciliare sarà messo in condizioni di votare

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

I cittadini della provincia di Pavia che in questo periodo sono sottoposti a trattamento domiciliare o si trovano in condizioni di quarantena o isolamento fiduciario (anche in ospedale) per Covid-19, potranno regolarmente votare domenica 20 e lunedì 21 settembre per il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari e per le elezioni amministrative.

Nel frattempo, ieri a Pavia una classe dell'asilo è finita in quarantena per la positività di una bambina. I suoi compagni sono invece risultati tutti negativi, così come maestre, bidelli e personale scolastico. Oggi, inoltre, 265 nuovi casi in Lombardia su quasi 13mila tamponi. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTIMAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO)

18:21 - Atalanta, da domani al 14 ottobre rimborsi partite 

L'Atalanta ha comunicato le modalità della richiesta di rimborso per gli abbonati alla scorsa stagione per le sette partite casalinghe disputate a porte chiuse contro Sassuolo, Lazio, Napoli, Sampdoria, Brescia, Bologna e Inter. Per ottenere il voucher di rimborso di valore pari ai ratei dei match, calcolato proporzionalmente a quello dell'abbonamento originale escluse le commissioni di servizio, utilizzabile sui canali online per l'acquisto di abbonamenti e biglietti per le partite organizzate dal club senza vincolo sui nominativi degli intestatari fino ad esaurimento dell'intero importo con una validità di 18 mesi dall'emissione, occorre accedere da lunedì 14 settembre fino a mercoledì 14 ottobre alla piattaforma https://atalanta.vivaticket.it/ita/voucher.

17:19 - In Lombardia 265 nuovi contagi

Sale in Lombardia il numero di positivi rispetto ai tamponi effettuati, e arriva al 2%, Su 12844 tamponi infatti si sono registrati 265 casi, di cui 29 'debolmente positivi' e 5 a seguito di test sierologico. Sono 28 i pazienti in terapia intensiva (uno più di ieri) e 252 quelli negli altri reparti (con un ricovero in più). Sono tre i decessi, il che porta il totale complessivo a 16.899. Per quanto riguarda le province, a Milano sono stati individuati 88 positivi, di cui 47 in città, a Monza 34, a Como 29, a Brescia 27, a Bergamo 18, a Varese 13, a Pavia 12, a Lodi e Cremona otto, a Mantova sette e due rispettivamente a Lecco e Sondrio.

14:06 – Scuola, punti tamponi ad hoc per studenti

Nel piano della Lombardia per la gestione dei casi covid a livello scolastico ci saranno delle linee per fare i tamponi dedicate agli studenti a cui potranno accedere con misure semplificate, grazie ad una autocertificazione. Lo riporta l'Eco di Bergamo, secondo cui, se saranno confermate le prime indicazioni, ci saranno dei punti tampone per gli studenti a cui potranno accedere tutti i giorni dalle 9 alle 14. Se lo studente si sente male a scuola, i genitori potranno portarlo direttamente al punto. Se invece avrà dei sintomi a casa, dovranno telefonare al pediatra. E, se lui lo riterrà, andranno direttamente al punto tampone dove basterà una autocertificazione. L'intenzione è di fare in modo che i tamponi vengano portati in laboratorio per le analisi entro le 14.30.

13:58 - Negativi i compagni d’asilo della bimba positiva a Pavia

Sono tutti negativi al Covid-19 i 13 compagni della bambina di 4 anni, che frequenta una sezione della scuola materna comunale "8 Marzo" di Pavia, risultata positiva venerdì al Coronavirus. Questo è l'esito dei tamponi effettuati a Stradella (Pavia). Non hanno contratto il virus neppure 10 adulti, tra maestre, bidelli e personale della scuola, entrati in contatto con la sezione. A darne notizia è stato, oggi, Alessandro Cantoni, assessore all'istruzione del Comune di Pavia.

11:36 - Pavia, voto in ospedale o a domicilio per chi è in quarantena

I cittadini della provincia di Pavia che in questo periodo sono sottoposti a trattamento domiciliare o si trovano in condizioni di quarantena o isolamento fiduciario (anche in ospedale) per Covid-19, potranno regolarmente votare domenica 20 e lunedì 21 settembre per il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari e per le elezioni amministrative (sul territorio provinciale sono otto i comuni in cui si dovrà eleggere il nuovo sindaco, tra i quali Voghera e Vigevano). Il loro voto verrà raccolto a domicilio oppure in ospedale, se sono ricoverati. La Prefettura di Pavia ha infatti reso noto che saranno istituiti seggi speciali al Policlinico San Matteo di Pavia e agli ospedali di Voghera e Vigevano. Sono circa 300 le persone che attualmente si trovano in isolamento in provincia di Pavia. Martedì 15 settembre si terrà una riunione alla Prefettura di Pavia per valutare quante richieste di voto sono arrivate da questi elettori e per concordare con i Comuni interessati le modalità di raccolta dei voti a domicilio. 

11:13 - Il vescovo di Brescia: "Non possiamo tornare al passato"

"Non possiamo semplicemente girare pagina, dimenticare presto un'esperienza dolorosa e imbarazzante, ritornare al più presto ad una normalità che sia semplicemente ciò che si è sempre fatto. La voce che ci viene dai giorni che ci hanno visti sofferenti ma anche più uniti e più decisi nell'aiutare i più deboli, è un appello a cambiare ciò che non più essere accettato come normale". Lo ha detto il vescovo di Brescia, Pier Antonio Tremolada, nel corso dell'omelia nella messa celebrata in Piazza Duomo a Brescia, in memoria di tutte le vittime del Covid. "Abbiamo compreso molto più chiaramente quanto sia necessario costruire una socialità che abbia sempre più i tratti di una comunità solidale, attenta ai più deboli, non condizionata dall'ansia di un profitto esagerato e alla fine disumano e dalla logica di un consumo ingordo e cieco; una comunità rispettosa del suo ambiente, non rapace, che mira ad uno sviluppo sostenibile, ispirato da sani principi morali. Abbiamo bisogno di una progettualità sapiente e concreta, che riconosca chiaramente nel bene comune il suo costante obiettivo e si impegni a perseguirlo con intelligenza e determinazione", è il pensiero espresso dal vescovo di Brescia. "Una grande lezione di vita ci è giunta dai mesi dolorosi di questa pandemia. Mi sembra di poter dire in coscienza che non ne è mancata la consapevolezza. Si tratta ora di mantenerla viva e di trasformarla in azioni capaci di rinnovare la società. Non possiamo e non dobbiamo semplicemente ritornare al passato". 

7:59 - Attilio Fontana: "Senza scuola non si torna alla normalità"

"Senza scuola non possiamo pensare di tornare alla normalità", il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, lo ha ribadito ieri arrivando alla Scala per il concerto che sancisce la riapertura del teatro alla presenza anche della presidente del Senato Casellati. Alla domanda se sia preoccupato per il ritorno in aula dei ragazzi per la prima volta dal lockdown, Fontana ha ammesso di esserlo "un poco". "Noi ci abbiamo messo tanto impegno. I problemi certo, ci sono, manca ad esempio la copertura di cattedre, ma auspico che si risolvano perché senza scuola non possiamo pensare di tornare alla normalità".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24