Coronavirus a Pavia, bimba positiva: classe di un asilo in quarantena

Lombardia

La piccola, di 4 anni, sarebbe asintomatica. Ats e Comune hanno già disposto l'isolamento per altri 13 bambini e per le maestre. Il resto della scuola resterà regolarmente aperto

Una bimba di 4 anni che frequenta un asilo di Pavia è risultata positiva al coronavirus. Ats e Comune di Pavia hanno già disposto la quarantena per gli altri 13 bambini, di quattro e cinque anni, della stessa sezione e per le maestre oltre a provvedere alla disinfezione degli spazi. Il resto della scuola resterà regolarmente aperto. (DIRETTA - GLI AGGIORNAMENTI IN LOMBARDIA)

L'assessore: “Subito avviate le procedure”

La bimba aveva la febbre e la madre ha contattato il pediatra che ha disposto l'effettuazione del tampone, effettuato la mattina di giovedì 10 settembre nel tendone allestito da Ats vicino allo stadio "Fortunati". Su 65 tamponi effettuati quel giorno su bambini, 6 sono risultati positivi: oltre all'alunna della materna anche un bambino di 2 anni, uno di 1 anno, una bambina di 5 anni , uno di 11 e un ragazzino di 13 (5 sono residenti nell'area di Pavia e uno in Lomellina) .

"Abbiamo subito attivato la procedura con Ats Pavia - ha spiegato Alessandro Cantoni, assessore comunale all'istruzione - per la presa in carico del problema. Sono stati contattati la direzione della scuola, gli insegnanti e le famiglie dei 14 bambini della sezione nella quale si è verificato il caso". Anche gli altri 13 bimbi e le due maestre verranno sottoposte a tampone e messi in quarantena fiduciaria per 14 giorni. "Nessuna misura restrittiva - ha aggiunto Cantoni - è stata prevista per il resto della scuola, considerata la separazione delle sezioni in gruppi stabili. Abbiamo immediatamente effettuato gli interventi di sanificazione dei locali, oltre a un monitoraggio dell'intera scuola in collaborazione con Ats".

Le parole dell'assessore Gallera

"Ats Pavia - ha aggiunto Giulio Gallera, assessore al welfare di Regione Lombardia - ha disposto che tutti bambini della sezione frequentata dalla bambina (sono complessivamente 14) si rechino all'ambulatorio di Stradella per sottoporsi al tampone, oltre a 10 adulti tra insegnanti, bidelli e personale della scuola". "I familiari sono stati informati e messi in isolamento domiciliare preventivo e sottoposti a tampone - aggiunge Mara Azzi, direttore generale dell'ATS di Pavia -, al pari dei compagni di classe, degli insegnanti e di alcuni operatori tecnici, identificati come contatto diretto".

A Mantova 25 bimbi in isolamento precauzionale

Nel frattempo 25 bambini di una sezione di una scuola materna di Porto Mantovano (Mantova) sono stati posti in isolamento domiciliare dopo che sei di loro, tra giovedì e ieri, hanno accusato sintomi simil-influenzali. Il provvedimento, fa sapere la scuola, è precauzionale. L'isolamento è stato suggerito dall'Ats Val Padana e durerà fino al momento in cui saranno resi noti gli esiti dei tamponi, attesi per lunedì. "Dobbiamo tornare alla normalità e ciò significa tornare a scuola e a frequentare locali, negozi e giardini pubblici ma - conclude Gallera - con intelligenza e con la massima sicurezza soprattutto per la fascia della popolazione più debole, i bambini e gli anziani prima di tutto". 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24