Coronavirus in Lombardia, Trenord: da lunedì massima offerta nelle ore di punta

Lombardia
©Ansa

Da lunedì prossimo, con la ripresa delle attività scolastiche, su tutte le grandi direttrici suburbane del servizio ferroviario e sulle principali linee regionali sarà garantita la massima offerta dalle 6 alle 9.30 e dalle 16 alle 19

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

Da lunedì prossimo, con la ripresa delle attività scolastiche, su tutte le grandi direttrici suburbane del servizio ferroviario e sulle principali linee regionali sarà garantita la massima offerta nelle ore di punta, dalle 6 alle 9.30 e dalle 16 alle 19. Lo rende noto, in un comunicato, Trenord.

Intanto, oggi sono stati 257 i nuovi casi di Coronavirus. Mentre nel Pavese è stato predisposto un doppio canale dedicato alla popolazione pediatrica, che a partire da lunedì 14 settembre potrà contare su due percorsi dedicati alla somministrazione dei tamponi. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTIMAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO)

18:48 - Focolaio all'accettazione degli Spedali civili di Brescia, sette positivi

Sette persone sono risultate positive al Covid nel settore accettazione degli Spedali civili di Brescia. "Il 2 settembre un addetto del centralino ha riportato mal di gola e un sapore strano in bocca, per questo motivo è stato eseguito il tampone, che è risultato positivo. Per tale ragione tutti i colleghi sono stati sottoposti al test per la ricerca del virus, che è risultato positivo in altri sei operatori, alcuni dei quali hanno dichiarato la presenza di sintomi modesti e aspecifici. I rimanenti operatori, con tampone negativo, sono stati allontanati dal luogo di lavoro e sono sottoposti a monitoraggio dello stato di salute per verificare l'eventuale insorgenza di sintomi, saranno sottoposti a un altro tampone prima del rientro al lavoro" spiega in una nota la direzione generale degli Spedali civili di Brescia.

18:04 - Certificazione Airport health accreditation per gli scali milanesi

Gli aeroporti di Milano hanno ottenuto la certificazione Airport Health Accreditation, rilasciata da Airports Council International, l'associazione che rappresenta gli aeroporti nel mondo. La certificazione - viene spiegato da Sea, la scoeità che gestisce gli aeroporti milanesi - attesta come entrambi gli scali offrano ai passeggeri un'esperienza di viaggio sicura. I protocolli e le misure adottate a Linate e a Malpensa, elaborati in collaborazione con EY-Advisory e con il Gruppo San Donato, in conformità con le migliori case histories internazionali e alle linee guida redatte dal Comitato Scientifico GSD e Università Vita-Salute San Raffaele, sono all'avanguardia - si legge ancora nella nota di Sea - nelle procedure di contenimento alla diffusione dei virus. Sin dall'inizio della pandemia sono stati installati i termoscanner per la rilevazione della temperatura e installati circa 500 dispenser di gel disinfettanti per le mani. Nel rispetto della distanza fisica di almeno un metro è stata ideata una segnaletica che accompagna i passeggeri dall'entrata fino all'imbarco, e anche sulle sedute si è applicato il distanziamento con l'utilizzo di cinghie elastiche. La nuova certificazione, che si aggiunge a quella ottenuta a inizio agosto, 'Hygiene Synopsis' rilasciata da TUV SUD, "riconosce l'impegno per la salute e le efficaci misure di sicurezza introdotte dagli aeroporti di Milano".

17:10 - Smart-working e servizi online, progetto a Pavia

Si chiama Smacy (è l'acronimo di "Smart in the city"). E' un'iniziativa promossa dal Comune di Pavia insieme all'Asst, alla Fondazione Le Vele (capofila) e alla Fondazione Clerici (due Fondazioni private che si occupano di formazione). Gli obettivi sono due: incrementare il ricorso allo smart-working all'interno dell'organizzazione lavorativa dei partner del progetto; rafforzare i servizi online (prenotazioni e pagamenti) offerti dall' Amministrazione comunale e dall'Azienda socio sanitaria territoriale. "E' un progetto importante, che si inserisce a supporto degli interventi di conciliazione famiglia-lavoro - ha sottolineato Barbara Longo, assessore al personale e alle pari opportunità nel corso della conferenza stampa di presentazione svoltasi oggi a Palazzo Mezzabarba -. Non a caso Regione Lombardia ha garantito un finanziamento di 19.800 euro, su una somma complessiva di 46.768,34 euro. Nei primi 10 giorni di settembre al Comune di Pavia sono rimasti in smart-working 66 dipendenti su un totale di 544; nei mesi precedenti, soprattutto durante l'emergenza sanitaria, il numero è stato ben più consistente. Il 'lavoro agile' resta una prospettiva da tenere in considerazione, soprattutto di fronte a precise esigenze familiari come la cura di bambini piccoli o l'assistenza ad anziani". Il progetto Smacy prevede la sperimentazione di un piano di smart-working: sono previste 55 postazioni di 'lavoro agile' (20 per il Comune di Pavia, 20 per l'Asst, 5 per la Fondazione Le Vele e 5 per la Fondazione Clerici). Sul fronte dei servizi online, verranno potenziate le postazioni informatiche nelle sedi del Comune di Pavia (anche in quelle decentrate) e di Asst con la presenza di tutor a supporto; inoltre sono previsti corsi di alfabetizzazione informatica destinati agli over 65.

17:00 - In Lombardia 257 nuovi contagi

Sono 257 i nuovi positivi registrati oggi in Lombardia, a fronte di 17.986 tamponi effettuati, di cui 33 'debolmente positivi' e 12 a seguito di test sierologico. Torna in calo il numero dei ricoverati sia in terapia intensiva: 27 (-3) sia in reparto 246 (-10). Sono 4 i decessi per un totale complessivo in regione di 16.896. I guariti/dimessi sono 114 in più per un totale complessivo di 77.318, di cui 1.372 dimessi e 75.946 guariti. A Milano e provincia sono 78 i nuovi positivi di cui 42 nella sola città. Tra le altre provincie, 41 a Brescia, 31 a Monza, 23 a Varese, 22 a Mantova, 21 a Pavia e 15 a Bergamo. Nessun nuovo contagiato a Sondrio.

15:13 - Su due voli della tratta Roma-Milano in via sperimentale solo passeggeri negativi

"Da mercoledì - grazie a una preziosa impagabile sinergia tra Adr, Alitalia , Regione Lazio e Spallanzani - su due voli della tratta Roma /Milano in via sperimentale si imbarcheranno solo i passeggeri risultati negativi al Covid nelle 72 ore precedenti. Lo slogan un biglietto un tampone diventa realtà". Lo ha spiegato il direttore sanitario dello Spallanzani Francesco Vaia. "Si potrà fare test nei giorni precedenti alla postazione sanitaria gestita dalla CRI e dalla Asl Roma 3 e dalle Uscar nello spazio e messo a disposizione era Adr nellalunga sosta - spiega Vaia - Nella stessa giornata del volo si potrà effettuare il test al Terminal 3".Per Vaia "questa è la strada giusta per guardare con maggior ottimismo al futuro, alla ripresa della nostra vita in sicurezza, alla ripresa dell'economia". "Sono particolarmente soddisfatto - ha aggiunto - Il prossimo ambizioso obiettivo sarà sperimentare questa metodica sulla tratta Roma-New York. Non è il tempo della paura né della negazione. È il tempo della responsabilità e delle azioni concrete. Ce la faremo!".

14:51 - Assessore Milano: “Obiettivo tutti in classe il 14 settembre”

"L'obiettivo è che il 14 tutti i bambini possano rientrare a scuola e mi piacerebbe vedere tanta gente per strada che applaude i bambini che tornano a scuola". E' l'auspicio espresso dall'assessore all'Edilizia scolastica Paolo Limonta, in vista dell'avvio delle lezioni. "Sono tre le scuole con criticità, che contiamo di risolvere nel week end" ha risposto Limonta ai giornalisti che, in occasione dell'installazione dei primi moduli-aula temporanei in Via Console Marcello, gli hanno chiesto se tutte le scuole di Milano riapriranno lunedì. Nello specifico le criticità attuali riguardano l'istituto Trilussa di Via Graf 70, quello di Via Airaghi e quello di via Dolci, dove "ci sono ancora le strutture del cantiere e bisogna completare pulizia e sanificazione. Le imprese continueranno a lavorare nel weekend per garantire il rientro il 14" ha spiegato l'assessore. Qualora fosse necessario, ha aggiunto, in via Graf, zona Quarto Oggiaro, "stiamo parlando con il dirigente scolastico, i docenti, il municipio e la nostra direzione per vagliare la possibilità di fare lezione nel parco di Via Lessona e nel parco di villa Scheibler". Nella prima settimana di riapertura "la grande maggioranza delle scuole di Milano attuerà un orario ridotto rispetto al tempo pieno, quasi tutte finiranno alle 12.30. Questa settimana sarà utilizzata, per scelta dei dirigenti scolastici, come un periodo di adattamento alle nuove norme Covid. Ci sono novità che devono essere assorbite sia dagli insegnanti che dai bambini. Venerdì poi subentreranno i seggi elettorali e i bimbi rientreranno a scuola mercoledì, quando la totalità delle scuole riaprirà a tempo pieno, fino alle 16.30, con il pasto fornito da Milano Ristorazione", ha concluso Limonta.

14:32 - Sono positivi a Covid-19 e vanno al bar: denunciati

Risultano positivi a Covid-19, dovrebbero rimanere in quarantena in attesa di tampone negativo, ma i carabinieri li hanno trovati al tavolino di un bar. È accaduto a Brescia dove quattro persone, tre uomini ed una donna, sono stati identificati mentre parlavano all'esterno di un bar del centro città. All'esito del controllo i quattro giovani sono risultati positivi a Covid-19, inseriti e segnalati nella prevista lista tenuta dall'ufficio Malattie Infettive - ATS di Brescia e attualmente sottoposti alla restrizione sanitaria domiciliare. Tutti i soggetti sono stati, come previsto, denunciati per la violazione inerente l' inosservanza delle normative previste contro il coronavirus. Il locale è stato sottoposto a sanificazione.

14:19 - Carc a presidio contro multe durante lockdown 

I Carc saranno domani alle 16 alla Prefettura di Milano al presidio "Nessuna multa deve essere pagata!" promosso dal coordinamento Multati Organizzati, nato a Milano. Il Coordinamento è stato creato perché "da quando sono in vigore le misure di distanziamento sociale - spiegano i Carc - sono state comminate decine di migliaia di multe per la loro violazione. Da quando le misure sono state allentate, a ricevere le multe sono stati soprattutto operai, lavoratori, attivisti politici e sindacali, puniti per aver partecipato a presidi e manifestazioni (indipendentemente dal rispetto o meno del "distanziamento sociale", sono stati puniti per le mobilitazioni!)”.

14:03 - Università Bicocca, cerimonia per studenti laureati durante lockdown

Una cerimonia di proclamazione per gli oltre 3mila studenti che si sono laureati da casa durante il Covid-19: sono i "Bicocca Graduation days" e verranno organizzati dall'Università di Milano-Bicocca tra il primo e il 9 ottobre al Bicocca Stadium, il centro sportivo dell'ateneo, e, nei giorni successivi, in Aula Magna. "Abbiamo ideato i Bicocca Graduation days per dare la possibilità ai laureati che hanno conseguito il titolo da remoto di potere festeggiare insieme il momento più importante della loro carriera accademica - ha detto la rettrice Giovanna Iannantuoni -. Il giorno della laurea rappresenta, infatti, il coronamento di un lungo percorso di formazione e in questi mesi gli studenti non hanno potuto vivere l'emozione dal vivo di questa cerimonia". La rettrice presiederà i primi due giorni di cerimonia. Ogni giorno parteciperanno 150 studenti che si sono laureati tra marzo e settembre, suddivisi su tre turni di 50: per loro saranno disposte postazioni sul prato dello Stadium, a distanza di sicurezza. Ogni laureato potrà farsi accompagnare da non più di quattro persone. Sul fronte delle lauree ricominceranno a settembre le discussioni in presenza, per gli studenti dei corsi di laurea magistrale e magistrale a ciclo unico. A ciascun laureando sarà offerta una doppia opzione: potrà scegliere se discutere la tesi in ateneo, davanti alla commissione - ma senza accompagnatori - oppure da casa. Le sedute verranno trasmesse in streaming, per permettere a tutti di assistere.

12:31 - Trasporti: Trenord, da lunedì in ore di punta massima offerta

Da lunedì prossimo, con la ripresa delle attività scolastiche, su tutte le grandi direttrici suburbane del servizio ferroviario e sulle principali linee regionali sarà garantita la massima offerta nelle ore di punta, dalle 6 alle 9.30 e dalle 16 alle 19. Lo rende noto, in un comunicato, Trenord. Per raggiungere la maggiore capacità possibile, saranno ulteriormente potenziate le composizioni dei convogli, soprattutto su linee e in orari a maggiore frequentazione. A bordo i viaggiatori potranno occupare tutti i posti a sedere; in piedi si potrà sostare nei vestiboli, mantenendo il distanziamento, ma non nei corridoi. In questo modo "sarà rispettato il limite definito dalle autorità, che hanno disposto che sui mezzi di trasporto pubblico sia utilizzato complessivamente l'80% dei posti omologati". Sul sito di Trenord, a bordo treno e in stazione una campagna di comunicazione ricorderà ai passeggeri i comportamenti da adottare per viaggiare in modo responsabile: indossare correttamente la mascherina - su naso e bocca - per l'intero viaggio, non sostare in piedi nei corridoi, evitare quando possibile di viaggiare nelle ore di punta, prediligere l'acquisto online dei titoli di viaggio. Tramite l'App Trenord i viaggiatori potranno controllare in tempo reale il livello di riempimento dei treni in arrivo, prima di salire. Sull'applicazione appare un'immagine stilizzata dei convogli che cambia colore a seconda dei posti ancora occupabili a bordo: rosso, giallo, verde. 

9:48 - Ambulatori nel Pavese per tamponi pediatrici

Alla vigilia dell'apertura dell'anno scolastico, che allarma i pediatri di libera scelta di tutta Italia per le possibili conseguenze sanitarie legate all'emergenza Coronavirus, Ats Pavia ha affrontato la questione in collaborazione con i referenti locali della sanità e della scuola, valutando tutte le soluzioni possibili. È stato predisposto un doppio canale dedicato alla popolazione pediatrica, che a partire da lunedì 14 settembre potrà contare su due percorsi dedicati alla somministrazione dei tamponi. Il primo presso gli ambulatori di Pavia, Stradella e Vigevano, attivi nei seguenti giorni e orari: Vigevano (presso l'Istituto De Rodolfi), lunedì e martedì dalle 7:30 alle 11; Pavia (Stadio Fortunati), mercoledì e giovedì dalle 7:30 alle 11; Stradella (accanto all'ospedale), venerdì e sabato dalle 7:30 alle 11. Il secondo percorso dedicato alla popolazione pediatrica per la somministrazione del tampone sarà previsto al Pronto Soccorso pediatrico del Policlinico San Matteo di Pavia dove, a partire da lunedì 14 settembre i bambini con sintomi riconducibili al Covid-19 avranno accesso diretto se muniti di impegnativa, dalle 8 alle 12. "La soluzione - si legge in una nota di Ats Pavia - è tesa a contenere il carico di richieste correlate alle regole attuali: se un bambino nella fascia da 0 a 6 anni viene allontanato da scuola anche con un solo sintomo riconducibile al Covid (dopo tre giorni di assenza) starà al pediatra certificare l'assenza del virus con la prescrizione di un tampone". 

7:16 - In Lombardia resta l'obbligo della mascherina al chiuso

Resta l'obbligo di usare la mascherina al chiuso, mentre all'aperto è obbligatoria nel caso in cui non sia possibile garantire il distanziamento sociale: è quanto stabilisce la nuova ordinanza firmata dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana che resterà in vigore fino al 15 ottobre. Non dovranno portare la mascherina i bambini al di sotto dei sei anni, nonché i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l'uso continuativo della mascherina. In tema di organizzazione del lavoro, resta obbligatoria la misurazione della temperatura per il datore e per i dipendenti, così come per i clienti dei ristoranti. L'ordinanza, inoltre, "raccomanda fortemente la rilevazione della temperatura nei confronti dei genitori/adulti accompagnatori e dei bambini, all'ingresso della sede dei servizi educativi e delle scuole dell'infanzia".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24