Coronavirus, azienda italiana realizza test salivare super rapido

Lombardia
©Getty

Il Daily Tampon, creato da un'azienda di Merate (Lecco) in collaborazione con l’università del Sannio, è capace di rilevare o meno la positività in soli 3 minuti

Arriva un nuovo test rapido, tutto italiano, capace di dire in soli 3 minuti se si è positivi o meno al coronavirus SarsCov2 dalla saliva (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA). Si chiama Daily Tampon, ed è stato realizzato da un'azienda brianzola di Merate (in provincia di Lecco) in collaborazione con l'università del Sannio (a Benevento). Il test ora dovrà passare al vaglio del Ministero della Salute per poi partire con la produzione.

Il funzionamento del test

Il nuovo test arriva in unmomento in cui cresce l'afflusso di test da gestire: come quelli provenienti dalle scuole ormai prossime alla ripresa delle lezioni, dagli ospedali, o da quei settori aperti al pubblico, ora operanti a porte chiuse, come sport o musica. Il test funziona prendendo un campione di saliva con un cotton-fioc, che si appoggia sul tampone e dà la risposta in soli tre minuti, grazie all'utilizzo congiunto di tre reagenti. Il risultato si legge come un test di gravidanza: due strisce è positivo, una è negativo. Altro vantaggio del 'Daily Tampon' è il prezzo molto contenuto, meno della metà di quelli attualmente utilizzati, e "ha un'affidabilità vicino al 100%", come precisa Massimo Biffi, uno dei suoi sviluppatori.

Le parole dell'azienda

"Da 40 anni realizziamo sistemi di illuminazione - spiega Stefania Magni, titolare dell'azienda Allum - e da inizio anno stavamo progettando delle lampade per sanificare gli ambienti dal virus Covid-19, ma ci siamo resi conto che diventava un'operazione troppo lunga e onerosa". Così durante il lockdown hanno iniziato a lavorare insieme a Pasquale Vito, docente di genetica dell'Università degli Studi del Sannio, e allo spin-off universitario Genus Biotech di cui è presidente. "È un prodotto facilissimo da usare e lo abbiamo testato su un vasto campione di persone - continua Magni - abbiamo passato tutti i test del ministero della Salute e comprato i macchinari. Possiamo quindi andare in produzione, garantendo 20 milioni di pezzi l'anno". Questo test si aggiunge agli altri rapidi che danno i risultati in un tempo che oscilla tra i 60-90 secondi, come quello dell'azienda Oxford Nanopore, e i 15 minuti di quello della Abbott, che ne ha sviluppati sei diversi.

 

La nota del Ministero

Da parte sua il ministero della Salute sottolinea che il test non ha ricevuto ancora il via libera e che la ricerca su tutti i tipi di test rapidi, compreso quello salivare, va avanti. I test rapidi attualmente in sperimentazione negli aeroporti già validati, ricorda il ministero, "agiscono invece sulla raccolta di secrezioni di naso e gola come i noti tamponi molecolari".

Sospesi test su vaccino a Oxford

Intanto la multinazionale biofarmaceutica AstraZeneca ha sospeso da oggi tutti i test clinici sul vaccino per il coronavirus che sta sviluppando con l'Università di Oxford, dopo che uno dei partecipanti ha accusato una seria potenziale reazione avversa. "Il nostro processo standard di revisione dei test ha fatto scattare una pausa", afferma un portavoce di AstraZeneca. "Si tratta di un'azione di routine che si verifica ogni volta che c'è una potenziale reazione inspiegata in uno dei test", cosa che consente di "indagare e assicurare allo stesso tempo il mantenimento dell'integrità del processo dei test", aggiunge AstraZeneca. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24