Sondrio, interrotte le ricerche della sedicenne scomparsa nell'Adda

Lombardia

La ragazza era stata inghiottita dalle acque del fiume martedì pomeriggio, mentre si trovava su una piccola spiaggia insieme alla cugina e alcuni familiari. Impiegate 55 persone nelle operazioni di ricerca, che però non hanno dato alcun esito

Sono state sospese le ricerche di Hasfa Daoud, la sedicenne inghiottita martedì pomeriggio dall’Adda, scivolata e trascinata dalla forte corrente dopo che era entrata in acqua per bagnarsi e rinfrescarsi. La ragazza, di origine marocchina e residente a Sondrio, si trovava al parco Bartesaghi, alla confluenza con il torrente Mallero, dove si era recata per prendere il sole su una piccola spiaggia in compagnia della cugina e di alcuni familiari. Le operazioni dei soccorritori, rese difficili dall’acqua torbida di questi giorni, non hanno portato ad alcun esito e ogni tentativo è risultato vano.

Le ricerche

Nelle ricerche è stata impiegata un'autentica task-force, composta da 55 persone fra Vigili del fuoco del Comando provinciale di Sondrio, con canotti e sub giunti da Milano, militari del Sagf della Guardia di finanza di Sondrio e uomini del Soccorso Alpino della VII Delegazione della Valtellina, oltre ai volontari della Protezione Civile. Nelle ultime ore sono stati utilizzati anche i droni, oltre a sorvolare un'ampia area pure con gli elicotteri. Inoltre, è stato svuotato in buona parte anche l'invaso Enel di Ardenno (Sondrio), che si trova a valle del luogo del drammatico incidente, nella speranza che potesse emergere il corpo della ragazzina.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24