Coronavirus, una statua a Brescia ricorderà vittime europee

Lombardia
©LaPresse

Con oltre tremila pazienti Covid-19 curati, il Civile di Brescia è l'ospedale europeo in cui è stato ricoverato il maggior numero di pazienti. Per questo l'artista Antonio Ciaccio e il suo gruppo di Brera hanno deciso di donare all'ospedale una statua di marmo alta quattro metri

In cinque mesi di pandemia ha curato oltre tremila pazienti Covid-19: numeri che fanno del Civile di Brescia l'ospedale europeo in cui è stato ricoverato il maggior numero di pazienti. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA)

Donazione della statua

Così per onorare il lavoro di medici e infermieri l'artista Antonio Ciaccio e il suo gruppo di Brera hanno deciso di donare all'ospedale una statua di marmo alta quattro metri, simbolo delle vittime del Covid-19 a livello europeo. Da quanto appreso, si sta valutando come sede la piazzola esterna all'ingresso principale dell'ospedale.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24