Incidente sul lavoro a Bergamo, morto 20enne dopo settimana di agonia

Lombardia

Il 17 luglio il giovane, residente a Calusco d'Adda, stava ristrutturando un appartamento a Bergamo insieme a un altro operaio quando è scoppiato l'incendio in cui è rimasto ustionato

Un ragazzo di 20 anni è morto al centro grandi ustionati di Genova a una settimana di distanza dall'incidente sul lavoro in cui era rimasto coinvolto. Al momento dell'incidente il giovane, residente a Calusco d'Adda, stava ristrutturando un appartamento a Bergamo insieme a un altro operaio.

L'incidente

Gli operai stavano lavorando in una taverna di una palazzina di Bergamo, nel quartiere di Longuelo, quando si è sviluppato un vasto incendio che ha interessato tutto il caseggiato. Gli operai, è stato ricostruito dalla polizia, erano impegnati a posare delle piastrelle usando un verniciatore, poi la lampada che serviva a illuminare la stanza è caduta a terra e ha causato lo scoppio, probabilmente dovuto al contatto con il solvente, con fiamme e fumo fino al tetto.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24