Milano, omicidio su bus: arrestato un ragazzo di 19 anni

Lombardia

Il fatto era accaduto il 7 giugno. Sono tuttora in corso le indagini per l'identificazione dei due complici e altre perquisizioni sono state fatte in abitazioni nei quartieri Cenisio e Comasina

A Milano questa mattina la polizia ha arrestato un ragazzo di 19 anni, di nazionalità egiziana, perché ritenuto uno dei responsabili dell'omicidio del 28enne marocchino Mouhssine Antar, avvenuto la sera del 7 giugno alla fermata dell'autobus della linea 91, in via Nazario Sauro. (LE FOTO)

L'arrestato

Il 19enne, M.M.M.A., clandestino, sarebbe uno dei tre ragazzi che hanno incontrato casualmente Antar a bordo dell'autobus e che poi, in seguito a un diverbio per futili motivi, lo hanno aggredito e costretto con forza a scendere per poi colpirlo mortalmente con alcune coltellate ai fianchi nei pressi della fermata. La vittima è deceduta poche ore dopo all'ospedale Fatebenefratelli. I tre autori sono fuggiti facendo perdere le loro tracce dopo essersi liberanti del coltello utilizzato nell'aggressione che è stato poi trovato nel corso dei sopralluoghi della polizia.

Le indagini

Gli agenti hanno raccolto numerose testimonianze e visionato le telecamere di videosorveglianza pubblica e di alcuni esercizi commerciali di un'ampia area del nord milanese che hanno consentito di ricostruire il percorso di fuga e riprendere parzialmente i tre aggressori. Anche attraverso l'analisi dei profili social, la squadra mobile ha individuato il ragazzo che è stato arrestato in un appartamento in zona San Siro con l'accusa di omicidio volontario aggravato. Sono tuttora in corso le indagini per l'identificazione dei due complici e altre perquisizioni sono state fatte in abitazioni nei quartieri Cenisio e Comasina.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24