Lega la moglie incinta con nastro adesivo: un arresto nel Mantovano

Lombardia

L'uomo, 45 anni, dovrà rispondere di sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia. La vittima è stata ricoverata nell'ospedale di Mantova

Un uomo di 45 anni di origine indiana è stato arrestato ieri dai carabinieri di Roncoferro (Mantova) con l'accusa di sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia. Vittima delle violenze la moglie dell'arrestato, incinta. La donna è stata trovata dai militari in casa, con i polsi e le caviglie legati e la bocca coperta dal nastro adesivo. A lanciare l'allarme un vicino che aveva intravisto alla finestra la donna legata e in preda al panico. Sul posto anche gli operatori del 118 che, dopo aver prestato le prime cure e confermato che la donna era incinta, l'hanno trasportata e ricoverata all'ospedale di Mantova. 

Le indagini

A quanto ricostruito dai carabinieri la donna aveva già subito violenze in passato da parte del marito. La sera precedente, dopo una lite per gelosia, l'uomo ubriaco l'aveva immobilizzata con il nastro adesivo per poi abbandonarla a se stessa. L'uomo è stato poi rintracciato al lavoro e arrestato. Il gip, dopo l'udienza di convalida, ha disposto per lui il carcere. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24