Milano, rissa in piazza Insubria a maggio: sette arresti, sgomberate 5 abitazioni Aler

Lombardia

È accaduto questa mattina nel grande complesso di case popolari tra piazzale Cuoco, viale Molise, via Faà di Bruno e via degli Etruschi. I soggetti, tutti con precedenti, sono stati ammanettati dai carabinieri per diversi reati avvenuti circa due mesi fa. Tre degli indagati sono ancora ricercati

Questa mattina, nel grande complesso di case popolari tra piazza Insubria, piazzale Cuoco, viale Molise, via Faà di Bruno e via degli Etruschi, a Milano, i carabinieri della compagnia Milano Porta Monforte hanno eseguito un provvedimento nei confronti di sette romeni (tutti con precedenti), coinvolti negli incidenti avvenuti lo scorso maggio proprio in piazza Insubria, e sgomberato cinque abitazioni Aler occupate abusivamente dagli indagati e dalle loro famiglie. Tre degli indagati non sono stati rintracciati e risultano ricercati.

I reati e la perquisizione

I sette sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di rissa aggravata, porto abusivo di oggetti atti ad offendere, acquisto di cose di sospetta provenienza, ricettazione e danneggiamento aggravato, tutti reati commessi lo scorso maggio. Durante la perquisizione degli appartamenti sono stati trovati e sequestrati una pistola giocattolo, un distintivo da investigatore privato, un coltello con lama ricurva e un manganello telescopico.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24