Coronavirus, neonato positivo a tampone. Gallera: “Non è grave”

Lombardia

A dichiararlo, durante la conferenza stampa in video collegamento, è l'assessore al Welfare di Regione Lombardia. il presidente dell’Istituto superiore sanitario, da Roma, ha invece affermato che si sta valutando la possibilità “di estendere la zona rossa” 

E' un neonato di 20 giorni (e non una bambina, come precedentemente affermato) il piccolo paziente ricoverato all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e risultato positivo al coronavirus (LA DIRETTA). Lo ha spiegato l'assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, durante la conferenza stampa in video collegamento per fare il punto della situazione: "Non è in una situazione particolarmente compromessa ed è ricoverato in patologia neonatale, in isolamento. E' stato disposto un tampone che è positivo, ma il bambino respira autonomamente. E' sotto osservazione ma non in una situazione particolarmente difficile".

Brusaferro: “Valutiamo estensione zona rossa”

Il presidente dell'Istituto superiore sanitario, Silvio Brusaferro, durante la conferenza stampa odierna nella sede della protezione civile a Roma, ha affermato: "Stiamo valutando l'opportunità di estendere la zona rossa sulla base di alcuni criteri epidemiologici, geografici e di fattibilità della misura. Stiamo analizzando con la Lombardia con grande attenzione su nuovi casi per comuni della cintura bergamasca e stiamo vedendo con i dati d'incidenza e in base ai tassi di riproduzione del virus".

Milano: I più letti