Coronavirus, Gallera: "Guariti due pazienti della zona rossa"

Lombardia

Nella conferenza stampa è stato anche annunciato che la collaboratrice della presidenza risultata positiva al Coronavirus sarà dimessa perché è "praticamente guarita". L'assessore ha annunciato l'incremento dei posti in terapia intensiva, "140 più altri 50"

Due pazienti che erano stati contagiati dal Coronavirus (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE), provenienti dalla zona rossa della Lombardia, sono stati dimessi dall'Ospedale Sacco di Milano. Lo ha confermato l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, in videocollegamento durante la conferenza stampa a Palazzo Lombardia. "E' un'ottima notizia: le due persone uscite dal Sacco sono guarite e messe a domicilio in attesa che l'ultimo tampone diventi negativo. I primi malati della zona rossa sono guariti e tornati a casa. Le persone dimesse e trasferite in isolamento a domicilio sono 139". Nella conferenza stampa è stato anche annunciato che la collaboratrice della presidenza, risultata positiva al Coronavirus e che si trovava ricoverata in ospedale, sarà dimessa perché è "praticamente guarita e in attesa dell'ultimo tampone", ha spiegato il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, anche lui in collegamento video. In serata arriveranno i risultati sui test effettuati sui membri della Giunta dopo la positività al virus dell'assessore allo sviluppo economico Alessandro Mattinzoli.

"Stiamo incrementando a circa 200 i posti in terapia intensiva"

Per combattere il virus "stiamo incrementando a circa 200 i posti in terapia intensiva" ha affermato l'assessore. Gallera ha sottolineato che già i posti di terapia intensiva per il Coronavirus sono passati a 140 "e si stanno recuperando altri 50 posti nei blocchi operatori. Questo - ha assicurato - consentirà di reggere un urto che sta crescendo. E comunque "speriamo di poterne usare sempre meno con il metodo della respirazione portatile": la Regione infatti ha stanziato 40 milioni che servono anche a comperare CPAP (Continuous Positive Airway Pressure).

In serata i risultati dei test sulla Giunta

I risultati sui tamponi fatti dall'intera Giunta della Lombardia "dovrebbero arrivare a fine serata, verso le 21 e ve ne daremo comunicazione", ha sottolineato Gallera. "Non siamo preoccupati stiamo tutti bene e siamo estremamente concentrati tutti sul nostro lavoro, e dalle nostre facce si vede che è molto intenso. La luce del sole la vediamo poco". Nel frattempo è stata rinviata a martedì prossimo la seduta del Consiglio regionale della Lombardia convocata per domani. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo, dopo la notizia della positività al Coronavirus dell'assessore lombardo allo sviluppo economico Alessandro Mattinzoli. In attesa dell'esito dei controlli, ai quali si è sottoposta tutta la Giunta lombarda, domani non sarebbe stata garantita la presenza degli assessori in Aula: questa la motivazione principale del rinvio del Consiglio, che era dedicato alle mozioni e alle interrogazioni.

Fontana: "Il ministro Speranza verrà nei prossimi giorni"

"Ho avuto un colloquio con il ministro della Salute Roberto Speranza -  ha dichiarato Fontana - che vuole venire nei prossimi giorni per avere un confronto sulle iniziative assunte, per discutere del futuro ed esprimere la sua vicinanza". Fontana ha sottolineato gli apprezzamenti ricevuti "dal segretario di Stato americano Pompeo e dall'Oms" per quanto fatto dalla Lombardia. Ha voluto anche ringraziare medici, infermieri e personale della regione "che stanno facendo tutti quanti miracoli".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.