Milano, incendio in scuola polizia locale: indaga pool antiterrorismo

Lombardia

Il team della procura cittadina, guidata dal pm, Alberto Nobili compirà accertamenti sul rogo doloso nel quale sono andati a fuoco un furgone e un’auto della polizia locale. L’atto, secondo gli inquirenti, sarebbe stato rivendicato online dagli anarchici 

Il pool dell'antiterrorismo della procura di Milano, guidato dal pm Alberto Nobili, indaga sull’incendio doloso (LE FOTO) che si è sviluppato in città nella notte tra mercoledì 22 e giovedì 23 gennaio nel giardino della scuola della polizia locale, in via Boeri. Nel rogo sono andati a fuoco un furgone e un’auto dei vigili.

Le indagini

Il fascicolo è passato all'antiterrorismo dopo che le indagini della Digos e della polizia locale, come riportato oggi dal Corriere della Sera, hanno individuato sul web rivendicazioni dell’incendio da parte della “galassia” anarchica. Si legge infatti che "I 'localini' hanno quasi gli stessi poteri delle altre forze repressive” e che "per questo ... abbiamo dato fuoco ai mezzi". I testi sono al vaglio degli investigatori, per capire anche se ci siano legami tra il rogo e lo sgombero da parte delle forze dell'ordine del centro sociale “Casa Brancaleone” martedì 21 gennaio, avvenuto un giorno prima di questo episodio: in quell'occasione, alcuni manifestanti sono rimasti sul tetto della struttura fino a sabato 25 gennaio.

Milano: I più letti